mercoledì 29 febbraio 2012

Anteprima: L’eredità di Jenna di Mary E. Pearson

Miei cari lettori, volete ancora qualche interessante libro da aggiungere alla vostra Wishlist (la mia è infinita ormai). Tra pochi giorni uscirà il nuovo romanzo di Mary E. Pearson già autrice di Dentro Jenna. Questo romanzo, L'eredità di Jenna, è il sequel e per adesso la serie è costituita da questi due.

Titolo: L’eredità di Jenna
Autore: Mary E. Pearson
Editore: Giunti 
Collana: Y
Pagine: 448
Prezzo: 14,50 €
Data di uscita: 7 marzo 2012

Trama: Jenna, Kara e Locke, tre amici inseparabili, tornando da una festa rimangono uccisi in un terribile incidente. I loro corpi non possono essere salvati ma le loro menti vengono tenute in vita e intrappolate in un computer. Jenna è la prima a risvegliarsi con un corpo artificiale grazie a un esperimento di biotecnologia avanzata. Kara e Locke invece vengono dimenticati e rimangono in un lunghissimo limbo dove esistono solo i loro pensieri e i loro sentimenti. Passano gli anni e poi i secoli e finalmente Locke e Kara si trovano di nuovo nelle loro sembianze, riprodotte in laboratorio. Ma il mondo in cui si risvegliano è un luogo estraneo dove tutto e tutti quelli che conoscevano sono ormai scomparsi. Tutti tranne Jenna Fox.

"Mi sorride con due occhi freddi come il ghiaccio. Non riesco a smettere di fissarla, ma so che sarebbe la cosa migliore da fare. Non riesco a smettere di fissarla perché lei ha un vantaggio su di me. Non riesco a smettere di fissarla per una ragione che lei conosce fin troppo bene. Perché la amo. Lei è tutto quello che ho."

martedì 28 febbraio 2012

Il canto delle ombre di Camilla Morgan Davis

Miei cari, quali interessanti letture accompagnano le vostre giornate? Io, purtroppo, ho letto poco negli ultimi giorni - per motivi scolastici - però è in arrivo una sorpresina quindi stay tuned! :)
Intanto, oggi si parla di una giovane autrice italiana. Lei è Camilla Morgan Davis e tra poco vedrete il suo nuovo romanzo nelle librerie. Arriva infatti Il canto delle ombre, il sequel de Il canto della notte.
Non avendo letto Il canto della notte non posso dirvi com'è, però ho letto recensioni positive e sono cuiosa anche io di leggerlo.


Titolo: Il canto delle ombre
Autore: Camilla Morgan Davis
Editore: Zero91
Pagine: 272 
Prezzo: 17,00 €
Data di uscita: 8 Marzo 2012

Trama: Maila trascorre le sue giornate chiusa nella sua stanza ad Amadriade, ascoltando musica e supplicando la Luna di aiutarla a cercare Ren, il suo amore, il suo Othar. Lei è sempre più convinta che lui sia vivo, tenuto prigioniero dai Disincarnati.
Chiede alla Luna una nuova visione, un nuovo sogno, per rivederlo e scoprire il luogo in cui si trova, ma Maila ignora che i sogni sono popolati da Demoni chiamati Velatori, che vogliono cibarsi della sua carne per raggiungere l’immortalità.
Scoprirà che la realtà è più terribile dei suoi incubi: i Disincarnati, gli antichi nemici dei licantropi, non solo hanno allestito una cellula segreta in un paese dimenticato della Serbia in cui tengono prigionieri i muta forma, ma stanno cercando il luogo in cui da secoli è custodita l’Arma Celeste, un pericoloso veleno in grado di sterminarli.
Maila sarà nuovamente chiamata ad adempiere al suo ruolo di Prescelta, lasciando Amadriade permettersi in viaggio verso la città serba di Alibunar, con la speranza che proprio li si trovi anche Ren.
Affronterà una nuova avventura con la speranza di non fallire, proteggendo il popolo degli uomini lupo, se stessa e il suo Othar.

Camilla Morgan-Davis (Sanremo, 1982) allo scoccare della mezzanotte inizia a scrivere. Di giorno si occupa di scienze sociali e letteratura on-line. Il canto delle ombre è il secondo romanzo. Il canto della notte, il primo libro, è stato acquistato in Olanda dalla casa editrice Baeckens books.

lunedì 27 febbraio 2012

Cover Wars #1.8

Buon inizio settimana a tutti voi!! Tempo di Cover Wars, rubrica settimanale che non fa vincere niente ma semplicemente mette a confronto le copertine italiane con quelle originali. E sappiamo bene che le case editrici italiane hanno spesso il vizio di cambiare le copertine, quindi perché non commentarle.


Partiamo con una cover di qualche settimana fa. Riscatto il settimo romanzo della Confraternita del Pugnale Nero di J.R. Ward. Si sa che io non amo molto le copertine italiane di questa serie e, ovviamente, la cover di Riscatto non è da meno. E' carina (cosa che ad esempio quella di Oro sangue non era) però non mi ispira. Trovo invece l'originale favolosa!!

ITA
USA



















In questo caso senza ombra di dubbio voto la copertina italiana. Anche se è simile alle precedenti di questa serie è molto bella. La cover originale non mi piace per niente.

USA
ITA



















Qui la cosa si fa difficile. Mi piacciono entrambe e anche tanto. Non saprei qualche scegliere, perché sono tutte e due particolari. Forse la copertina italiana mi piace un po' di più.

USA
ITA


















Voi invece cosa ne pensate?

domenica 26 febbraio 2012

Anteprima: Thunder + Lightning di Anna Giraldo

Cari lettori, oggi vi parlo di un romanzo che uscirà nelle librerie il 27 febbraio. Il romanzo è la seconda opera dell'autrice italiana Anna Giraldo e si intitola  "Thunder + Lightning".  Thunder + Lightning è il sequel del romanzo "436" uscito nelle librerie l'anno scorso.
Ho sentito parlare molto bene di "436" ma non ho avuto opportunità di leggerlo. Se lo avete letto e se vi è piaciuto sono sicura che non vi farete sfuggire l'uscita di questo secondo capitolo. Per conoscere la trama del primo fate un salto QUI


Autore: Anna Giraldo
Titolo: Thunder + Lightning
Editore: Casini
Prezzo: 16,90 €
Data di uscita: 27 febbraio 2012

Trama: «Luna affascinante stanotte! Qualcuno ci rimetterà la pelle per essersi lasciato sedurre!».
La nebbia e il freddo rendono Redlie nervosa e triste… e il giaguaro sta cambiando pelle. Gli amici vorrebbero stringere entrambi nel loro abbraccio pieno di calore, ma tutto è confuso, sbagliato. I ricordi per Sean e Redlie sono terribili… e poi c'è un diario, e i parenti in Italia, e un misterioso quadro, e ci si mette anche un gruppo di energumeni a complicare le cose.
Se si è diversi non si può essere amati.
Dunque, chi è il vero mostro?
La rivoluzione è solo agli albori. Serve energia straordinaria. Servono tuoni e fulmini!

Qualcuno sta aspettando di leggere questo nuovo romanzo di Anna Giraldo??

venerdì 24 febbraio 2012

Recensione: Damned di Claudia Palumbo

buona sera a tutti dalla vostra Eradil. oggi pomeriggio vi propongo la recensione di un libro che ha avuto pareri molto contrastanti. quindi passiamo subito ai dati tecnici, alla trama e infine alla recensione. buona lettura!

Titolo: Damned
Autore: Claudia Palumbo
Prezzo: 15.90€
Editore: Sperling & Kupfer
Collana: Pandora
Pagine: 401

Trama: "Le canzoni non ti tradiscono", dice Ligabue. Ma le persone sì. Cathy, occhi blu e una ciocca viola che fa capolino tra i capelli nerissimi, lo ha scoperto quando Mirko, il suo primo amore, l'ha irrimediabilmente ferita. È per questo che ha messo in valigia la sua chitarra e i suoi diciott'anni, e ha lasciato la città dov'è nata, Napoli, per raggiungere la madre in Germania. E cercare, laggiù, di rimettere insieme i pezzi sparsi del suo cuore. Ma Cathy non sa che a Madenburg, cupa cittadina tedesca, l'aspetta il destino. Un destino che comincia quando, a un concerto nella nuova scuola, su di lei si posano gli occhi indagatori di Tristan e Konstantin Von Schaden, voce e basso della band del momento, i Damned. Due gemelli che non si assomigliano, se non per un particolare: la straordinaria bellezza. E il potere quasi ipnotico che i loro sguardi, e la loro musica, esercitano su Cathy. Tristan e Konstantin entrano così nella sua vita, sconvolgendo ogni certezza: perché custodiscono un antico segreto, e la loro è una storia maledetta, e maledettamente affascinante. Quando Cathy, attratta da entrambi, capirà di amare davvero uno solo dei due, scoprirà però che non sempre l'amore basta. A volte, s'intromette il destino, e quello di Cathy - anche se lei ancora non lo sa - è di lottare contro il Male. E contro le creature dell'ombra come i fratelli Von Schaden. Una scelta che solo il cuore può compiere, un duplice amore che sfida il tempo, una lotta epica tra Bene e Male.

RECENSIONE

La prima volta che ho visto la copertina di Damned, era circa a metà dicembre, forse verso la fine dell'anno, in uno dei tanti blog letterari che seguo per tenermi aggiornata sulle nuove uscite e sulle recensioni. La prima cosa che mi è saltata alla mente, il primo impatto è stata: questa è una delle copertina più belle e intriganti che io abbia mai visto.
La curiosità per la trama è stata quasi immediata. Cosi sono andata a leggere con interesse di cosa parlasse questo romanzo di una nostra connazionale esordiente, felice che qualcuno di noi scrittori in erba ce l'avesse fatta.
Ma purtroppo sono rimasta molto delusa. È stato come un deja-vu. Una ragazza che si trasferisce dalla sua città natale in un luogo che non le piace. Una coppia di fratelli misteriosi e di straordinaria bellezza. Una lotta con creature che la protagonista non credeva potessero esistere. La prima parola che mi è salita alle labbra è stata TWILIGHT la vendetta.
Cosi ho cancellato l'idea di comprare questo nuovo titolo edito dalla Sperling.& Kupfer.
Alla fine di gennaio dopo l'uscita del romanzo nelle librerie e in altri posti continuavo ad imbattermi nella sua presenza e cosi, spinta dalla curiosità e dalla voglia di vedere come avesse sviluppato una trama ispirata dei libri della Meyer, ho ceduto e l'ho acquistato e mi sono tuffata nella lettura, scettica ma interessata.
Cathy diciottenne napoletana disillusa da una relazione finita male con il suo ragazzo, decide di mollare tutto e di trasferirsi dalla madre tedesca che si è risposata, in Germania, abbandonando il povero padre in Italia.
Qui comincerà una nuova vita, in una nuova scuola, dove l'unica persona intenzionata a fare amicizia con lei è una strana ragazza che la prenderà subito a cuore e che le farà conoscere due ragazzi molto speciali suoi amici da tanto tempo. Tristan e Konstanin Von Schaden. I cantanti di una band molto famosa in tutta la Germania. Da quel momento in poi Cathy comincerà a giocare a ping- pong con i sentimenti dei due fratelli e scoprirà cose su se stessa che non immaginava. Fino ad un finale che probabilmente nessuno si aspettava.
Ci sono molte critiche da fare a questo romanzo d'esordio per cui cominciamo.
Comincio col dire che la scelta di scrivere dal punto di vista di tre personaggi diversi probabilmente non è stata una scelta vincente in questo caso. Per una persona alla sua prima esperienza di scrittore sarebbe stato più semplice seguire un unico filo narrativo, infatti la storia vista dal punto di vista di Cathy, Konstantin e Tristan confonde un po' nel seguire la loro vicenda. I caratteri dei due gemelli sono cosi simili se non identici che è quasi impossibile distinguerli Voglio poi aggiungere che un altro punto negativo viene dal fatto che la protagonista sembra non avere idea delle cose che fa. È costantemente in contraddizione con se stessa. Un minuto l'amore della sua vita è Tristan, quello dopo va a letto con Konstantin. Lo stesso succede con altri personaggi importante in questa storia. Poi andando avanti con la storia i dettagli della trama si faranno sempre più fitti, ma purtroppo non verranno approfonditi, lasciando quindi i lettori un po' spaesati.
La scrittura d'altra parte è molto scorrevole e il libro scivola via facilmente, finendo di leggerlo in pochissimo tempo. Le somiglianze con twlight si sprecano purtroppo, se fosse stato scritto con più originalità sarebbe senza ombra di dubbio sarebbe stato un romanzo bellissimo, ma questa forzatura verso la Meyer lo ha penalizzato molto.
è difficile poter consigliare questo libro dopo tutte le critiche che gli ho fatto. ma se vi mancano Bella, Edward e compagnia bella, vi emozionerà e vi farà tornare in un'atmosfera simile alla combriccola di Forks.



giovedì 23 febbraio 2012

Recensione: Oro Sangue di J.R. Ward

Miei cari, oggi voglio parlarvi di una delle mie ultime letture. Si tratta di "Oro Sangue"di J. R. Ward, il sesto libro della Confraternita del Pugnale Nero, una serie che io amo moltissimo.
La serie è finora composta da "Il risveglio", "Quasi tenebra", "Porpora", Senso" e "Possesso". In Questi romanzo abbiamo conosciuto i fratelli guerrieri e vampiri che lottano contro un nemico molto potente, Omega, e le sue pedine i Lesser.
Non voglio andare a parlarvi di nuovo di tutti i libri quindi se non avete ancora letto la serie di J.R. Ward vi consiglio di farlo e, se volete, QUI potete leggere la mia recensione dei primi cinque libri.

Titolo originale: Lover Enshrined
Autore: J.R. Ward
Titolo: Oro sangue
Prezzo: 15.00 €
Editore: Rizzoli
Collana: HD
Pagine: 420

Trama: Phury è ferocemente fedele alla causa della Confraternita del Pugnale Nero: i suoi desideri passano in secondo piano di fronte al bene della sua stirpe, per il quale è pronto a qualunque sacrificio. È lui il maschio designato che dovrà assicurare la continuità della razza dei vampiri, generando figli insieme alle Elette. Una delle quali, Cormia, vorrebbe conquistare solo per sé il cuore di Phury, che tuttavia non si è mai concesso la consolazione del piacere e della felicità. Con la minaccia sempre più vicina dei lesser, decisi a sterminare la Confraternita, la tragedia aleggia sulla dimora dei vampiri: Phury dovrà scegliere fra il dovere e l'amore.

RECENSIONE

Bene, siamo arrivati al sesto romanzo della Confraternita del Pugnale Nero e siamo pronti per conoscere Phury, fratello gemello di Zsadist. Nei primi romanzi avevamo visto un Phury tranquillo ed equilibrato, ma in questo romanzo scopriremo che non è così. Phury ha più problemi di quanti noi possiamo immaginare. 

Phury è sempre stato il fratello timido. Nei romanzi precedenti non si è mai esposto troppo e noi avevamo conosciuto solo un suo lato, quello gentile. Ma dentro di lui c'è anche una parte brutale che verrà a galla in "Oro sangue". 
Il vampiro ha seri problemi con la droga che piano lo sta portando sull'orlo del baratro. Non ha nessun controllo sulla sua mente e sulle sue azioni. Ha sempre ucciso i lesser per proteggere la sua specie, ma ora fa cose brutte, uccide i nemici nei modi più brutali che ci sono e prova piacere nel farlo. 
I fratelli cercano di farlo ragionare ma sembra che Phury non abbia voglia di ascoltare i loro consigli. Phury si comporta in modo irresponsabile e Wrath, il re dei vampiri, è costretto a buttarlo fuori dalla confraternita. 
Un colpo duro per Phury, ma nemmeno questo riuscirà a portarlo sulla via giusta. 

mercoledì 22 febbraio 2012

Anteprima: Io non sono un serial killer di Dan Wells

Buon giorno a tutti! Parliamo di thriller anche oggi, anche se, come sapete, non è un genere che leggo motlo. Il 24 febbraio uscirà nelle librerie, per la casa editrice Fazi"Io non sono un serial killer", romanzo d'esordio e primo volume di una trilogia dedicata al protagonista John Wayne Cleaver, eroe dallo charme irresistibile, Io non sono un serial killer abbatte tutti i cliché del genere thriller grazie a uno stile crudo e grottesco.

«Per i fan della serie tv Dexter: benvenuti in questo avvincente romanzo d'esordio. Il ritratto magistrale di un protagonista assolutamente unico». Publishers weekly

«Il debutto di Wells è un gioiello di sanguinosa bravura». Kirkus

Titolo: Io non sono un serial killer
Autore: Dan Wells
Editore: Fazi
Collana: Le vele
Pagine: 286 
Prezzo: 16,00 €
Data di uscita: 24 febbraio 2012

Trama: John Wayne Cleaver è, per sua stessa ammissione, un ragazzo potenzialmente pericoloso. Giudicate voi stessi: un ragazzo che passa il suo tempo dentro casa – un vero sociopatico-, che vive tra i cadaveri dell'obitorio locale, amministrato dalla madre e dalla zia, che ha una tendenza a uccidere gli animali e da quando è piccolo nutre un’ossessione per gli assassini seriali. Visto così, il suo destino è segnato. Ma consapevole di questa sua propensione e non molto eccitato all'idea di diventare un serial killer, John ha deciso di parlare con uno psicologo e di seguire alcune regole precise: avere solo pensieri positivi verso le persone che lo circondano; non avvicinarsi agli animali; evitare le scene dei crimini. Ma questo ultimo proposito diventa molto difficile da rispettare quando, proprio vicino casa, vengono ritrovati dei corpi atrocemente mutilati. Stavolta il suo demone interiore è costretto ad uscire allo scoperto, sulle tracce di quel mostro che, là fuori, sta lanciando una sfida non è più possibile respongere.


Dan Wells è nato nel 1977 e vive nella città di Orem, Utah. Io non sono un serial killer è il suo romanzo d'esordio, primo di una trilogia, con il quale è stato finalista del Premio John Campbell come miglior nuovo scrittore.

martedì 21 febbraio 2012

Teaser Tuesdays #14

Rieccomi, mi scuso per questa mia prolungata assenza dovuta a vari motivi, ma ora sono tornata più carica di prima e pronta a scoprire nuovi mondi attraverso i libri, insieme alla vostra compagnia!Parliamo dunque di Teaser Tuesday, cosa è?  La rubrica settimanale, ideata dal blog Should be reading, che ha le seguenti regole:


· Prendi il libro che stai leggendo
· Aprilo a una pagina a caso
· Condividi un breve spezzone di quella pagina ("Teaser")
· Fai attenzione a non scrivere spoilers!
· Riporta anche il titolo e l'autore cosicché i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto.

Il libro che sto leggendo è "Chanel non fa scarpette di cristallo" di Barbara Fiorio ed ecco l'estratto

Non era facile resistere all'impulso di crearsi aspettative.
Ma era l'unico modo per sfuggire al destino, almeno ancora per un pò. Smettere di sognare, di desiderare, di sperare qualcosa per se stesse era stata l'impresa più faticosa e difficile, in costante bilico tra la riuscita esemplare e il fallimento catastrofico.
Questo le aveva unite indissolubilmente. Essere loro-un privilegio per gli occhi di un bambino, di un folle o di un sognatore-era in realtà un'implacabile condanna.
C'erano molte cose a riempire la loro vita, alcune delle quali persino reali, ma sapevano di essere in fuga costante e indefessa da un predatore che prima o poi le avrebbe intrappolate.

(Chanel non fa scarpette di cristallo - Barbara Fiorio, Ultra Lit, pag. 31)


E voi cosa avete scovato?Aspetto i vostri Teaser!!!!!!^__^

Anteprima: I dannati non muoiono di Jim Nisbet

Si torna a parlare del crimine e questa volta con Jim Nisbet e il suo romanzo da brivido "I dannati non muoiono". Il romanzo, pubblicato dalla casa editrice TimeCRIME, uscirà dopodomani, quindi il 23 febbraio. I titoli di questa casa editrice sono sempre più interessanti, e se amate il thriller e il crimine segnatevi anche questo romanzo. 


Autore: Jim Nisbet
Titolo: I dannati non muoiono
Editore: TimeCRIME
Pagine: 250 
Prezzo: 7,70 
Data di uscita: 23 febbraio 2012

Trama: Strano il caso capitato al detective privato Martin Windrow, casualmente coinvolto nelle indagini relative al suicidio di Virginia Sarapath: la notte in cui è stata uccisa, un vicino ha sentito provenire dal suo appartamento dei forti gemiti di piacere. Al di là della parete, evidentemente, la donna era impegnata in un amplesso, a quanto pare durato per ore. Eppure il giorno successivo di Virginia resta solo il cadavere, i polsi recisi a colpi di rasoio, il seno sinistro asportato di netto. Sul foglio inserito nella macchina da scrivere di Herbert Trimble, che abita nell’appartamento accanto a quello della vittima, il detective trova intanto un foglio di carta che reca un’inquietante scritta: “Ho sempre voluto scuoiare una donna.” Forse, sono le semplici farneticazioni di uno scrittore fallito; forse, è la traccia di un movente.
Inizia così un gorgo di orrori nel quale Windrow verrà attratto come una falena dalla luce, fino a sprofondare in un delirio in cui i confini tra omicidio e amore diventano sempre più labili.

_dicono del romanzo_ 

“Jim Nisbet è uno dei migliori scrittori d’America. Un maestro assoluto, senza discussioni.” Sandro Veronesi

“Una discesa all’inferno senza ritorno.” Io donna

“Un capolavoro del noir, brillante come certe diaboliche storie di Jim Thompson e Cornell Woolrich. Personaggi indimenticabili e una scrittura piena d’inventiva che, per dirla con l’autore, ‘assapora le parole come fossero biglie di vetro nuove di zecca nella tasca dei jeans’.” Gioia

“Un grande libro, nel quale il sesso dimostra di aver percorso una lunga strada dai tempi di Adamo ed Eva e l’omicidio diventa sinonimo di amore. Un thriller magnifico.” L.A. Times


Jim Nisbet è nato nel North Carolina nel 1947. Vive a San Francisco, dove costruisce mobili. Finalista al Pushcart Prize e all’Hammett Prize, è stato tradotto in dieci paesi. In Italia, sono già usciti per Fanucci Editore Prima di un urlo (2001), Iniezione letale (2009) e Cattive abitudini (2010).

lunedì 20 febbraio 2012

Recensione: La stanza segreta di Anna Frank di Sharon Dogar

Cari lettori, oggi vi propongo la recensione de "La stanza segreta di Anna Frank" di Sharon Dogar, un romanzo pubblicato qualche settimana dalla casa editrice Newton Compton. Dal titolo si intuisce facilmente il tema del romanzo, si parla infatti  di Anna Frank e un suo amico, quest'ultimo è un personaggio inventato dall'autrice.
La recensione che leggerete non è mia, ma è stata dalla mia amica Summer visto che ha letto il libro e le è piaciuto molto.

Titolo: La stanza segreta di Anna Frank
Autore: Sharon Dogar
Editore: Newton Compton
Prezzo: 9.90€
Pagine: 288

Trama: Amsterdam, 1944. Peter, un giovane ebreo, per sfuggire alle persecuzioni naziste è costretto a nascondersi in un rifugio segreto insieme ai genitori e alla famiglia Frank. Per quelle otto persone rinchiuse in uno spazio angusto, l'esistenza è monotona e lenta, segnata della paura che piano piano si impossessa di loro. Unica luce nel buio dell'"Alloggio segreto" è Anna Frank: lei, infatti, vivace e arguta, tutta presa dalla scrittura del suo diario, non si lascia vincere dalla disperazione. Senza più contatti con il mondo esterno e privati della propria libertà, lei e Peter si confrontano, superano l'iniziale diffidenza e finiscono per innamorarsi, riuscendo a vivere, nonostante tutto, i turbamenti della loro età. Con uno stile diretto e penetrante, Peter consegna a queste pagine, come in un unico flashback, i ricordi del suo incontro con Anna, dai primi giorni d'isolamento fino agli istanti prima della propria morte, testimoniando, ancora una volta e con gli occhi di un ragazzo, l'orrore dell'Olocausto.

RECENSIONE
di Summer

Credo che la maggior parte delle persone conosca la storia di Anna Frank, e se la volessero rileggere e rivivere possono farlo con questo fantastico romanzo! Tra realtà e finzione viene raccontata la drammatica storia della sognante, dolce e innocente Anna. Una ricostruzione commovente ed emozionante, ma intensa e profonda della più famosa famiglia olandese degli anni più bui della storia dell'umanità.
La vita della piccola Anna viene raccontata con gli occhi del giovane Peter, suo coinquilino dell' "Alloggio segreto". Tra amori, passioni, paure, delusioni e aspirazioni questo romanzo non riuscirà a farvi staccare gli occhi dalla prima all'ultima pagina.
Ovviamente i due giovani sono i protagonisti assoluti, senza però togliere importanza a tutti gli altri personaggi, ognuno con le proprie particolarità. Il romanzo è diviso in due parti, la prima quando si trovano nell' "Alloggio", nel quale resteranno per circa 2 anni; la seconda invece, descrive la cruda realtà, di cui tanto avevano temuto. La vita da quando sono rinchiusi non è più la stessa, non può più neanche essere definita tale, poiché pian piano vengono privati di tutto, di emozioni, di sogni, di speranze, ma anche delle stesse paure, incertezze e insicurezze, finché tutto quello che fino ad allora avevano temuto non accade.
 Il personaggio di Anna è descritto in modo particolare, sopratutto dal punto di vista di Peter, che inizialmente non la sopporta, ma dopo diventano amici, fino ad arrivare a qualcosa di più. Tutto il loro mondo si racchiude in pochi metri quadri, entro i quali sono costretti a vivere. Dopo poco tempo, non sanno più cosa pensare, cosa sperare, cosa fare. Per fortuna il carattere allegro, esuberante, ma anche presuntuoso e arrogante di Anna fa volare le giornate di tutti i coinquilini.
Tutti hanno sperato fino alla fine, che i loro incubi più grandi non si realizzassero, ma purtroppo come tutti sappiamo, i loro desideri non sono stati realizzati. Oltre alle vicende, ai personaggi, al luogo il vero protagonista credo sia proprio il famoso 'diario'. La stessa scrittrice senza il suo contributo non avrebbe mai potuto scrivere questo emozionante romanzo.
La sola preoccupazione di Anna, ma anche quella dello stesso Peter, è quella di lasciar traccia nel mondo della loro esistenza. Vogliono solo sapere se ci sarà mai qualcuno che leggerà quello che hanno scritto, che saprà quello che hanno dovuto passare, subite e sopportare... Per fortuna oggi possiamo dare risposta a queste domande, dicendo che per fortuna il loro grande contributo alla storia è arrivato, e mai nessuno potrà dimenticare niente!
La fine del libro anche se prevedibile, rivela invece grandi sorprese. La lettura e scorrevole, piena di suspance dall'inizio alla fine. Il messaggio che arriva è individuale, poiché ognuno interpreta il romanzo come vuole, ma la frase più significativa per me è stata questa: "Non lo sapevo. Non sapevo che in letto sotto una soffitta fosse un lusso. Non sapevo che piangere una perdita, come io piangevo la fine della mia libertà fosse una dono del cielo e un privilegio, oltre che un dolore".
"La stanza segreta di Anna Frank" è un romanzo che consiglio assolutamente!
Buona lettura a tutti!

Cover Wars #1.7

Ebbene sì, oggi è lunedì quindi tempo di Cover Wars, rubrica settimanale che non fa vincere niente ma semplicemente mette a confronto le copertine italiane con quelle originali. E sappiamo bene che le case editrici italiane hanno spesso il vizio di cambiare le copertine, quindi perché non commentare.


Ho scelto le copertine di un romanzo uscito qualche giorno fa per la casa editrice Longanesi. Avevo in mente di scrivere un post di anteprima ma poi non sono riuscita a farlo, in ogni caso ne parlerà sicuramente nei prossimi giorni.
Intanto vediamo le copertine. Ci sono due originali perché una era della versione copertina rigida l'altra brossura. L'originale 1 non mi piace molto, non mi dice niente. La 2 invece la trovo molto bella. Anche la copertina italiana è bellissima, quindi non so quale scegliere.



ITA
ORIGINALE 1

ORIGINALE 2

Voi quale preferite? 

Anteprima: La stirpe di Meljean Brook

Buon inizio settimana cari lettori! Oggi parliamo di un romanzo che non vedo l'ora di leggere e che aspetto da  tempo. Si tratta de "La stirpe", un romanzo di genere steampunk ambientato nel diciottesimo secolo. 
Posso fare due considerazioni, un po' cattivelle? Perché la Newton Compton fa così? Mi spiegate perché è stata scelta una copertina così brutta? Quella originale era bellissima. E poi perché un titolo così poco accattivante? Non si poteva semplicemente tradurre quello originale? Il duca di ferro sarebbe stato molto più interessante. 
Ad ogni modo, il romanzo è stato molto apprezzato in patria quindi ho aspettative molto alte, speriamo bene. 

Benvenuti nel mondo delle nanotecnologie, tra zombi spaventosi, terrificanti pericoli e brucianti passioni.


Autore: Meljean Brook
Titolo: La stirpe
Titolo originale: The Iron Duke
Editore: Newton Compton
Collana: Vertigo
Pagine: 448
Prezzo: 9,90 €
Data di uscita: 1 marzo 2012


Trama: Londra, diciottesimo secolo. Rhys Trahaearn è diventato un eroe nazionale dopo aver liberato l’Inghilterra dalle orde dell’esercito asiatico. Ma il potere lo ha reso un uomo freddo e calcolatore tanto da fargli guadagnare il titolo di Duca di Ferro. La detective Mina Wentworth non avrebbe mai pensato di avvicinarsi a lui, ma durante le celebrazioni per il trionfo inglese viene ritrovato un cadavere proprio all’interno della casa di Rhys, e tocca a lei condurre l’indagine. Quando Mina scopre che quel corpo appartiene a Roger Haynes, comandante di una nave della Marina Reale, capisce che forze molto più potenti delle truppe asiatiche stanno tramandocontro il suo popolo. Inizierà così, per la giovane detective, un viaggio infernale attraverso terre infestate da strane creature e oceani insidiati da terrificanti mostri. Ad accompagnarla sarà proprio l’affascinante Duca di Ferro, che si innamorerà perdutamente di lei, travolgendola in un vortice di passione e desiderio.



Giudicato dal «Publishers Weekly» uno dei migliori romanzi degli ultimi anni

«Dirigibili, occhi meccanici, enigmatici fabbri, creature spaventose fanno da sfondo a un amore romantico. Un’avventura emozionante come un videogame. Una grande prova narrativa.» Booklist

«Una storia intricata e avvincente, con dirigibili, mostri, nanotecnologie, e un’eroina straordinaria.» Publishers Weekly

«Zombi, pirati, tradimenti mortali: una trama mozzafiato che mescola l’avventura a una sensuale e travolgente storia d’amore.» RT BookReviews


Meljean Brook vive in Oregon con la famiglia. È autrice di libri che hanno riscosso successo in tutto il mondo. La stirpe è stato giudicato dal Publishers Weekly uno dei migliori romanzi degli ultimi anni e ha vinto diversi premi (All About Romance’s Annual Reader Poll for Best Paranormal Romance e RT BookReviews Reviewers’ Choice Award).
Sito ufficiale dell'autrice




Chi lo aspetta con me??

domenica 19 febbraio 2012

Anteprima: Ogni goccia di sangue di Michael Robotham

Buon giorno a tutti! Cosa leggete di bello questa domenica? Io vorrei di finire un libro, che bello però non è.
Intanto, parliamo di una nuova pubblicazione TimeCRIME, nuovo marchio editoriale dedicato al thriller. Non sono una grande fan del thriller, non perché non mi piace ma semplicemente perché finora non ho trovato (o meglio non ho letto) il libro che mi faccia innamorare di questo genere. Ad ogni modo, leggerò sicuramente uno dei nuovi titolo di TimeCRIME quindi saprò dirvi.
Ma torniamo all'anteprima di oggi. Il 23 febbraio uscirà oltre a "Omicidio allo specchio" uscirà anche il romanzo di Michael Robotham, "Ogni goccia si sangue", un nuovo libro che conferma il talento cristallino dell’autore, consacrandolo definitivamente come uno dei più autorevoli protagonisti della scena del crime internazionale. L'autore acclamato è pronto a conquistare anche il pubblico italiano. Chi ama i thriller non può lasciarsi sfuggire questo romanzo, lo consiglia anche Stephen King...

«Robotham è un impareggiabile maestro della suspence.» Stephen King


Autore: Michael Robotham
Titolo: Ogni goccia di sangue
Titolo originale: Bleed for Me
Editore: TimeCRIME
Pagine: 420
Prezzo: 7,70 €
Data di uscita: 23 febbraio 2012


Trama: Joseph O’Loughlin è uno psicologo criminale che collabora con la polizia di Bristol, un mestiere che riesce a gestire visto che “il signor Parkinson”, come lo chiama lui, non lo ha ancora costretto a ritirarsi. Ma a complicare ancora di più le cose ci si mettono la recente separazione dalla moglie e un rapporto difficile con la figlia più grande. Per Joe non è un gran momento, il lavoro, al quale si aggrappa con le poche forze rimaste, è la sua unica ancora di salvezza. Ma quanto tempo occorre perché una vita vada in pezzi? Una sera Sienna, la migliore amica della figlia di Joe, si presenta alla porta di casa O’Loughlin. La ragazza è coperta di sangue; non apre bocca, è pallida, rigida, una statua di sale. Poco dopo il cadavere del padre di Sienna, Ray Hegarty, viene ritrovato dalla polizia: giace a faccia in giù accanto al letto della figlia, la carotide recisa, una mazza da hockey accanto alla mano destra.
O’Loughlin comincia a investigare per proprio conto ma ogni passo lo conduce verso un ginepraio in cui si cospira perché regni il silenzio, la menzogna, perché certe verità fanno male, e allora è meglio insabbiare, corrompere, trovare un capro espiatorio che paghi per gli errori di tutti.

Michael Robotham è nato in Australia nel novembre 1960, prima di dedicarsi alla scrittura ha scritto per diversi giornali e riviste in Australia, Gran Bretagna e Stati Uniti. Come ghostwriter, ha collaborato alla stesura delle autobiografie di politici, pop star, psicologi e perstimonaggi dello spettacolo. Il suo primo thriller, The Suspect, è stato tradotto in ventidue lingue; il secondo, Lost, è stato insignito del premio Ned Kelly come miglior thriller del 2005. Fanucci Editore ha già pubblicato Il manipolatore (2010), anche questo vincitore del Ned Kelly Award come miglior thriller dell’anno. Vive con la moglie e le tre figlie in Australia, a nord di Sidney.

venerdì 17 febbraio 2012

Anteprima: Le ombre del demone di Eve Silver

Oggi parliamo di un altra anteprima, questa folta firmata Leggereditore. Il primo marzo esce il romanzo "Le ombre del demone" di Eve Silver. Il libro è il secondo di una serie (in America sono usciti solo questi due, ma non credo siano esclusi possibili sequel) ed è preceduto da "Il bacio del demone"
Non ho letto Il bacio del demone però una mia amica ha detto che non è male. Se riesco magari lo prendo in prestito visto che mi incuriosisce...

“Un’autrice imprescindibile per le amanti del genere!” Romantic Times

“Non perdetevi questa serie paranormal da brivido!” Kelley Armstrong


Autore: Eve Silver
Titolo: Le ombre del demone
Titolo originale: Demon's Hunger
Editore: Leggereditore
Pagine: 368
Prezzo: 10,00 €
Altro: Demon #2
Data di uscita: 1 marzo 2012

L’antropologa forense Vivien Cairn teme di aver perso la testa per sempre. La sua libido è fuori controllo e il desiderio la rende cieca, tanto da provocarle una sorta di amnesia temporanea. Sarà l’intervento di un estraneo terribilmente sexy a farle realizzare che in gioco c’è molto di più della sua sanità mentale. E mentre un killer spietato miete una vittima dopo l’altra, e Dain Hawkins si fa strada tra piste indecifrabili e coincidenze troppo evidenti per essere ignorate, i due capiranno che forse i crimini che imperversano sono collegati agli strani comportamenti della donna. Ma questo non scoraggia Dain, che vorrebbe spingersi oltre con Vivien, e così lei dovrà confrontarsi con il peggiore dei suoi incubi, ma anche con una passione sconosciuta e senza limiti che riscriverà per sempre il suo destino. Cos’è più insidioso, l’oscurità di un demone o il terrore di perdersi fra le braccia dell’amore privo di freni?

Breve estratto:
Si sentiva soverchiata, esausta, nonostante la notte di sonno, e spaventata. Tutto quello che aveva nella sua vita era andato, le sue convinzioni sul mondo, la sensazione di sicurezza e di successo, la sua casa, forse persino la sua sanità mentale.
In qualche modo, fra la sua casa rasa al suolo dalle fiamme e la sconvolgente notizia che una parte del mondo era popolata di demoni e stregoni, le era stata somministrata una doppia dose della cosa che le sfuggiva da mesi.
Il suo problemino non era scomparso, anzi, peggiorava. La terribile verità era che, due notti prima, si era estraniata per dodici ore e le era successo di nuovo il giorno precedente, mentre Dain era fuori. Le ore antecedenti la mezzanotte erano per lei il buio completo. Quando si era ripresa si era ritrovata nel foyer dell’attico di Dain, con il portone spalancato e un graffio lungo e profondo sul braccio. Aveva i piedi nudi e gelati come se avesse camminato sulla neve senza scarpe.

Eve Silver ha letto il suo primo romanzo rosa quando era appena adolescente. Da allora è rimasta affascinata dalle storie d’amore piene di passione, forza, perseveranza e onore, storie che l’hanno accompagnata durante tutto il suo percorso. Ora insegna microbiologia e anatomia umana in un istituto superiore. Quando esce da scuola torna ai romanzi rosa, e alla vita familiare, coronata anch’essa da un lieto fine, come tutte le più belle storie romantiche. Nel 2011 Leggereditore ha pubblicato con grande successo Il bacio del demone, primo romanzo della serie Demon.
Sito ufficiale dell'autrice

La serie:


1. Il bacio del demone (Demon's Kiss) 
2. Le ombre del demone (Demon's Hunger)

Anteprima: Il richiamo della sirena di Tricia Rayburn

Buon pomeriggio a tutti! Tra qualche giorni, ovvero il 28 febbraio, uscirà nelle librerie il secondo romanzo di Tricia Rayburn. Dopo "Sirene" (QUI la mia recensione) arriva, "Il richiamo della sirena", il secondo capitolo della trilogia. 
Il romanzo, come si capisce dal titolo, parla di sirene. Devo dire che il primo romanzo mi è piaciuto molto anche se il tema "sirene" non era stato approfondito più di tanto, infatti sperò che venga fatto in questo secondo volume. 

Il secondo capitolo di una saga appassionante, che riprende l’eterno mito delle sirene e lo intreccia con elementi di paranormale. Una trama ricca di colpi di scena e di suspence, con una protagonista indimenticabile. 


Autore: Tricia Rayburn
Titolo: Il richiamo della sirena
Titolo originale: Undercurrent
Editore: Piemme
Collana: Freeway
Pagine: 312
Prezzo: 17,00 €
Altro: Siren #2
Data di uscita: 28 febbraio 2012

Trama: Dopo aver tragicamente perso la sorella maggiore e scoperto chi – o che cosa – realmente è, Vanessa torna a casa. Ma le sirene che ha combattuto e sconfitto adesso vogliono vendicarsi. Ed è il corpo di Vanessa quello che vogliono vedere trascinato dalla corrente. Per proteggere se stessa e coloro che ama, Vanessa ha bisogno di un potere che sa di possedere, ma che non sa usare.
L’unica strada è accettare la propria natura e quello che implica. E c’è solo una persona alla quale chiedere aiuto, sfortunatamente è la stessa la cui esistenza Vanessa vorrebbe dimenticare.

La trilogia: 

1. Sirene (Siren) (2010)
2. Il richiamo della sirena (Undercurrent) (2011)
3. Dark Water - inedito (2012 America)

Chi, come me, non vede l'ora di leggerlo??

martedì 14 febbraio 2012

Anteprima: Il mistero del talismano perduto di Karen Marie Moning

Buona sera e buon San Valentino a tutti gli innamorati! 
Qualche settimana fa è uscito il romanzo Il segreto del libro proibito di Karen Marie Moning, primo romanzo della serie Fever. Leggereditore non perde tempo e per il 23 febbraio è prevista l'uscita del secondo capitolo della serie, Il mistero del talismano perduto
Ho letto diverse recensioni in rete, alcune positive altre no. Io sono ancora curiosa quindi spero di riuscire a leggere presto anche il primo romanzo. Qualcuno di voi lo ha letto?

“Una serie meravigliosa: fatevi un favore e leggete qualcosa fuori dagli schemi.” Charlaine Harris

“Il secondo volume della serie Fever è un concentrato di tinte dark,sensualità e azione all'ennesima potenza.” Publishers Weekly



Titolo: Il mistero del talismano perduto
Autore: Karen Marie Moning
Editore: Leggereditore
Prezzo: 9,90 €
Pagine: 336
Data di uscita: 23 febbraio 2012

Trama: La porta sta per aprirsi, e non sarà la luce a venirti incontro ma la magia di un talismano dai poteri sconosciuti. Ombre oscure si avvicinano all’orizzonte, e una sola donna è in grado di dissiparle. Sei pronto a percorrere una strada disseminata di pericolo, sensualità e mistero?
Da quando Mac ha scoperto di essere una veggente sidhe, la sua vita ha preso una piega del tutto inaspettata. E ora che la resa dei conti è inesorabile, di chi potrà fidarsi? Forse di un amuleto prezioso e antichissimo, che sembra proteggerla da sempre, oppure dello sfuggente Gerico? Tra piste false, esseri feroci, e la doppiezza di una realtà che non conosce pace, la giovane Mac dovrà tirare fuori tutto il suo coraggio, perché la sua caccia è appena iniziata e nulla potrà fermarla.

Il seguito di una serie che ha incendiato gli animi di centinaia di migliaia di lettrici e che si prepara a diventare un fenomeno mondiale, grazie all’attesissima trasposizione cinematografica prodotta da Dreamworks.

Breve estratto:
‘Dipende tutto dal libro’ aveva detto. ‘Non possiamo permettere che cada nelle loro mani! Dobbiamo prenderlo noi per primi!’ Conoscevo a memoria quel messaggio. L’avevo sentito e risentito di continuo nella mia testa. Dovevamo prenderlo per primi, così avremmo potuto usarlo. Come, nello specifico, non ne avevo idea, ma di sicuro il mio compito non sarebbe terminato nel momento in cui l’avremmo finalmente trovato.
Domanda: quanto ti rende responsabile il fatto di essere una delle poche persone capaci di risolvere un problema? Risposta: è proprio dalla risposta a questa domanda che una persona si definisce. Ero ritornata in forze. Non mi ero mai sentita più viva, più carica, più parte del mondo.

Karen Marie Moning è nata in Ohio. I suoi romanzi hanno scalato le classifiche più prestigiose, New York Times, Usa Today, Publishers Weekly, e sono stati tradotti in oltre 20 Paesi. In Italia l’autrice ha riscosso il favore del pubblico con i due primi romanzi della serie Highlander, Amori nel tempo e Torna da me, e il primo della serie Fever, Il segreto del libro proibito.

lunedì 13 febbraio 2012

Cover Wars #1.6

Buon inizio settimana a tutti! Torniamo con la rubrica settimanale Cover Wars, un piccolo giochetto che consiste nel scegliere la copertina preferita tra quella italiana o originale.


Per oggi ho scelto il romanzo Il gioco della seduzione. Le copertine originali che ho preso sono tre poiché ci sono diverse edizioni. A me però non fanno impazzire, infatti mi piace tantissimo la cover italiana. Quindi scelgo quella.
ITA
ORIGINALE 1


















ORIGINALE 2
ORIGINALE 3



















Cosa ne pensate???

domenica 12 febbraio 2012

Recensione in anteprima: Tanit. La bambina nera di Lara Manni

Miei cari, oggi vi parlo di un romanzo che ho avuto l'opportunità di leggere in anteprima. Si tratta di Tanit. La bambina nera di Lara Manni.
Lara Manni esordisce nel 2009 con Esbat (Feltrinelli), una storia nata come Fan Fiction del manga InuYasha e inizialmente pubblicata su Efp (il grande portale italiano delle fan fiction). Successivamente nel 2010 viene pubblicato Sopdet. La stella della morte (Fazi), e tra qualche giorno, il 17 febbraio, uscirà nelle librerie Tanit. La bambina nera, il capitolo finale.
Ricordo che i volumi sono autoconslucivi però io consiglio di leggere anche i primi due romanzi perché sono bellissimi.

Autore: Lara Manni
Titolo: Tanit. La bambina nera
Editore: Fazi
Collana: Lain
Pagine: 380
Prezzo: 16,00 €
Data di uscita: 17 febbraio 2011

Trama: Italia, 2008. In un paese dove inizia a colpire la grande crisi economica, fa la sua comparsa Axieros, l'oscura dea che ha tramato affinché mondi separati venissero in contatto. Cerca una donna umana piena di rabbia e odio, che possa partorire sua figlia Tanit, la bambina nera destinata a essere fatale per il genere umano. Sul cammino di morte che Axieros sta disegnando si incontreranno due demoni: Hyoutsuki, in cerca del suo destino, e Yobai, in cerca della vendetta. Ma sulla stessa strada cammina anche Ivy, che ha il potere di far diventare reale ciò che disegna e che rappresenta un pericolo per tutti: per la dea, per i demoni, per una coppia misteriosa che ha il compito di riequilibrare i due mondi. Solo Ivy può compiere la scelta definitiva: ma a un prezzo che forse non è disposta a pagare.

RECENSIONE

Siamo alla fine. L'ultima parola è stata scritta (per citare un teaser che è stato pubblicato in queste settimane). Le storie iniziano e finiscono, prima o poi, e anche questa è giunta al termine. Da grande fan della trilogia dico che mi dispiace perché è  stato triste leggere le ultime frasi di una serie che ho amato tantissimo...

"I narratori delle storie aprono le porte fra i mondi e non sempre questa è una metafora". No, non è una metafora. Oltre al nostro mono esiste anche uno popolato da demoni. Molti lo credono solo un mondo disegnato su carta, ma pochi sanno che in realtà esiste.
La leggenda di Moeru è un manga famoso e amato da migliaia di lettori in tutto il mondo. L'ha creato una donna che chiamavano Sensei. Lei conosceva il mondo dei demoni e poteva controllarlo, cambiarlo.
Ha amato il suo manga, ma più di ogni altra cosa ha amato il demone Hyoutsuki. Per amore ha fatto di tutto, ha persino ucciso. 

Ivy è una ragazza giovane che possiede lo stesso dono della Sensei. Anche Ivy ama il demone ma lei è diversa. Non cercherà di ucciderlo (come ha fatto la Sensei) ma cercherà di salvarlo.
Ivy si rende conto che salvarlo significa liberarlo, infatti lo lascerà andare. Farà in modo che dimentichi. Hyoutsuki non ricorderà la ragazza dai lunghi capelli biondo platino. Non ricorderà di essere stato da lei. Non ricorderà dell'amore che lei gli ha dato. Niente.


Hyoutsuki è tornato quello di una volta, spietato e terribile. Tutto è come prima. Ma sente che qualcosa non va, non ricorda certi momenti della sua vita. Ricorda ad esempio di come ha perso una mana ma non ricorda come e quando ha perso la sua coda.
Ma c'è chi ricorda ed è pronto ad attaccare. Yobai, mezzo demone nemico giurato di Hyoutsuki, è vivo, la dea non lo ha ucciso. Sta pensando a un altro piano malefico, un modo - questa volta definitivo - per sbarazzarsi di Hyoutsuki.

E mentre Hyoutsuki  e Yobai sono impegnati nelle loro faccende, nel mondo umano cose terribili accadono. Marcello è stanco, stufo, non ne può più. Va a casa e ha in mente una cosa ben precisa, uccidere la bambina. Sua figlia. Non l'ha mai voluta, Laura sì, lui no. Arriva a casa e getta il corpicino della neonata dalla finestra dopo di che si suicida.
Laura non accetta la morte della figlia, la rivuole indietro. Odia Marcello e tutti quelli che la circondano.

Ivy non sta bene. E' distrutta sia emotivamente che fisicamente. Le sta succedendo qualcosa che non capisce, qualcosa che non vuole capire e nemmeno affrontare.
Nadia invece sente un oscurità intorno. E' in allerta perché sa che accadranno cose brutte. Il destino le ha giocato un brutto scherzo, porta sulle spalle una responsabilità troppo grande. Lei voleva essere come gli altri, normale, e invece è una Guardiana.

Intanto, la dea sta cercando una donna. Vuole una donna piena di rabbia, dolore e odio. Una donna che possa portare in grembo la sua figlia: Tanit.
Tanit non è una bambina come tutte le altra. Lei è La bambina nera. La bambina che distruggerà il mondo degli umani. La sua nascita significa distruzione per l'umanità, e a quel punto esisteranno solo i demoni. Uccidere la bambina, invece, significa distruggere il mondo dei demoni. In ogni caso qualcuno perderà, non c'è spazio per due mondi.

I Guardiani hanno il compito di salvare gli umani, nonostante ciò sanno bene che solo una ragazza è in grado di farlo. Solamente Ivy può garantire la salvezza alla sua specie, ma il prezzo è troppo alto da pagare. Ivy sarà in grado di uccidere colui che ama più di ogni altra cosa al mondo?

Con questo terzo romanzo Lara Manni dimostra un’altra volta di essere un’autrice veramente straordinaria. Le sue storie sono ricche di personaggi e di vicende che si intrecciano. I personaggi sono qualcosa di fantastico. Non ci sono stereotipi che incontriamo generalmente nei libri. Sono veri. Dietro ognuno di loro c’è una storia precisa e una psicologia ben studiata. Le loro azioni non sono stupide o inutili, tutto ha un suo perché.

Quello che mi piace dei personaggi e il loro sviluppo. Nel primo romanzo Ivy era solo una ragazzina, ma nel corso della storia è cresciuta. Forse anche troppo velocemente, perché ha dovuto affrontare situazioni difficili ma ha provato a gestirle come meglio sapeva.
Hyoutsuki, a mio avviso, è straordinario. E’ un demone orgoglioso e terribile che non vuole lasciarsi dominare dalle passioni. Anche lui cambia, soprattutto nel secondo libro. In Tanit ritorna ad essere quello iniziale perché la sua memoria viene cancellata, ma anche se non ricorda, dentro di lui ci sono sentimenti contrastanti. Inoltre, Hyoutsuki è un uomo di valore e l’azione che compie alla fine del romanzo non fa altro che dimostrarlo nuovamente.
Yobai è molto interessante. Un cattivo che non si ferma mai. Lui non si cura di niente eccetto la vendetta. E così preso dal desiderio di uccidere Hyoutsuki  che non si renderà conto che la vendetta non distugge solo il nemico, ma anche se stessi. 

Un bellissimo personaggi che incontriamo in Tanit è una donna, ormai in età, di nome Nadia. Come tutti gli altri, anche Nadia ha una storia affascinante alle spalle. Da un lato mi è piaciuta tanto, è gentile, dolce e premurosa. C'è stata una parte, però, dove l'ho odiata, anche se le sue intenzioni erano buone.  
Mi è piaciuto come Lara parli di personaggi di diverse età. Nadia ha una certa età e ha vissuto tanto, mentre Ivy è così giovane e ingenua. C’è anche Laura che è una via di mezzo. Laura e Ivy si troveranno ad affrontare situazioni analoghe, ma vedranno le cose in maniera differente. Una odierò ciò che le succede, l'altra invece sarà più felice che mai. Questa contrapposizione di pensieri delle situazioni quasi uguali è molto interessante. Anche Ivy e la Sensei si erano trovate in situazioni simile ed entrambe hanno agito diversamente. 

Ho specificato più volte che amo lo stile di Lara Manni, ma lo ripeto. Lara ha uno stile assolutamente unico che è impossibile non amare. È una cosa bellissima perdersi fra le sue frasi, così belle, precise e a volte enigmatiche.
Sono bellissime alcune scene che vengono raccontate tramite il manga. Ivy disegna quello che è successo e attraverso queste immagini disegnate il lettore vede la storia. Molto particolare e interessante, anche se io di manga capisco poco o niente. 
Tanit è anche un romanzo che fa riflettere e molto. Ci si può interrogare su tantissime cose:  la vita e la morte, il giusto e lo sbagliato, l’amore e l’odio, solo per citarne alcune.

Tanit mi ha fatto pensare, sorridere, preoccupare e piangere. Soprattutto piangere. Mi si spezzava il cuore nel vedere Ivy soffrire così tanto.
Mi sono emozionata tantissimo leggendo il romanzo e ve lo consiglio vivamente. Questi è un romanzo che vale sicuramente la pena di leggere. Lara Manni è un'autrice da tenere a mente, perché è brava. Molto brava. Sono romanzi come questo che scaldano il cuore e che non si cancellano dalla mente. Questo è un romanzo che non vorresti finisse mai. Non è la solita minestra riscaldata che ultimamente di vede in giro. 
Sono contenta di averlo letto, e ovviamente anche gli altri perché questa trilogia mi ha dato tanto.
Leggete Tanit e scoprite chi sarà il vincitore in questo gioco mortale. Sopravviverà il mondo degli umani o quello dei demoni? Come ho detto, c'è posto per uno solo mondo... ma quale?!

Complimenti a Lara per un romanzo incantevole. E voi invece, cari lettori, fate un bel segno sul calendario e il 17 febbraio correte in libreria a comprare il libro!
Come voto assegno assolutamente cinque stelline più che meritate. 
Buona lettura a tutti!!

Ps: I disegni che vedete sono le tavole del fumetto che ha disegnato Debora Scarico ispirandosi ad alcuni capitoli del romanzo.

Anteprima: Omicidio allo specchio di Ryan David Jahn

Nuovi titoli in arrivo per la casa editrice TimeCRIME. Uno dei romanzi che uscirà il 23 febbraio è "Omicidio allo specchio" di  Ryan David Jahn
Quando uno sconosciuto lo aggredisce, Simon è costretto a difendersi. Simon però uccide il suo aggressore, ma non è la morte a turbarlo, bensì lo è il volto dell'aggressore. Lui e Simon sono due gocce d'acqua, uguali. Simon vuole scoprire chi è l'uomo che lo ha aggredito e decide così di assumere  l'identità del suo "gemello".

Dopo lo straordinario true crime I buoni vicini, Ryan David Jahn torna con un serratissimo noir hitchcockiano che allarma e sorprende a ogni pagina perché in ogni pagina c’è una svolta, uno snodo che rende letteralmente impossibile rimandare la lettura. Omicidio allo specchio è come una lama; affonda nella mente del lettore con precisione chirurgica.


“Una straordinaria reinvenzione dello psicothriller da una delle più brillanti penne d’America.” Daily Mirror


“Non si può mettere in dubbio il talento di Jahn. Esistenzialista, surreale: in una parola, grandioso.” The Times



Autore: Ryan David Jahn
Titolo: Omicidio allo specchio
Editore: TimeCRIME
Pagine: 250
Prezzo: 7,70 €
Data di uscita: 23 febbraio 2012

Trama: Quando Simon Johnson viene aggredito all’interno del suo squallido appartamento di Los Angeles, la scelta è una e una soltanto: difendersi o morire. Ma nel momento stesso in cui, dopo averlo colpito, il fascio di luce della torcia illumina il viso del suo aggressore, Simon realizza due cose: primo, di averlo fatto fuori; secondo, che l’uomo che giace ai suoi piedi gli assomiglia come una goccia d’acqua. inizia così a prendere forma nella sua mente un piano diabolico: per scoprire il motivo del suo tentato omicidio, Johnson assumerà l’identità del suo “doppio”, un professore di matematica che conduceva la più ordinaria delle esistenze e che ora è un cadavere immerso in acqua e ghiaccio nella sua vasca da bagno. Così facendo Simon vivrà in casa sua, dormirà con sua moglie, vestirà i suoi abiti e si divertirà con la sua giovane amante…
Ma a un certo punto il ghiaccio comincia a sciogliersi, strani messaggi appaiono sui muri, una misteriosa Cadillac nera inizia a pedinare Simon e qualcuno è sulle sue tracce. Realtà e allucinazione iniziano a confondersi, disegnando la geometria di un labirinto in cui il protagonista si perde: chi ha scoperto il suo gioco? C‘è forse qualcuno che muove le fila e che sta tentando di farlo impazzire?

Ryan David Jahn è scrittore e sceneggiatore. A sedici anni ha lasciato gli studi, ha scritto in sei settimane un racconto horror di 55,000 parole e ha trovato un impiego come commesso in un negozio di dischi; dopo una breve, detestata esperienza sotto le armi è stato bidello, operaio e carrellista, oggi vive a Los Angeles con la moglie Mary.
Di Ryan David Jahn Fanucci Editore ha pubblicato I buoni vicini (2011), vincitore del prestigioso New Blood Dagger della Crime Writers’ Association.

sabato 11 febbraio 2012

Anteprima: Il bacio eterno dell'oscurità di Jeaniene Frost

Ciao a tutti! Scusate, di nuovo, per l'assenza. Sono stata senza internet per un po' (causa: casa leggermente allagata). 
Oggi facciamo felici tutti i fan di Jeaniene Frost. Ebbene sì, questo mese uscirà il nuovo romanzo di questa fantastica autrice. Non è un nuovo capitolo su Cat e Bones, bensì lo Spin Off su Mencheres
In parallelo Jeaniene ha scritto anche due Spin Off. Il primo, Crepuscolo cremisi, parlava di Spade, il secondo invece del antico vampiro Mencheres. 
I due libro si collocano tra il quarto e il quinto (ancora inedito) della serie originale.
Se non avete ancora cominciato questa serie vi consiglio di farlo perché è fantastica. 

“Un capolavoro dal quale non si possono staccare gli occhi, tanto sexy e bollente quanto adrenalinico a ogni pagina. Sono ufficialmente dipendente da questa serie.” Gena Showalter

“Sexy ed emozionante fino alla fine.” Melissa Marr

Autore: Jeanine Frost
Titolo: Il bacio eterno dell'oscurità
Titolo originale: Eternal Kiss of Darkness
Editore: Fanucci
Collana: Tif Extra
Pagine: 336
Prezzo: 9,90 €
Altro: Night Huntress World #2
Data di uscita: 23 febbraio 2012

Trama: Scampata all’aggressione di alcuni ghoul in un magazzino nella periferia di Chicago, l’investigatrice privata Kira Graceling è costretta a restare una settimana prigioniera del vampiro Mencheres, che vorrebbe cancellarne i ricordi.
Nelle sue visioni Mencheres vede solo una distesa di oscurità e pensa che sia meglio morire, anche per eliminare il problema di una vecchia faida con il suo più acerrimo nemico: Radjedef, suo zio e Guardiano della Legge, che vorrebbe ottenere il potere che Tenoch, suo signore, ha lasciato in eredità al nipote. La presenza di Kira nella vita del vampiro ha però un effetto inaspettato, e ben presto Mencheres si innamora di lei e si lascia convincere a liberarla. Presi da un’implacabile attrazione, Kira e Mencheres non riescono a stare lontani... Guai seri sono in vista per Kira, che dovrà vedersela, tra gli altri, con Aken, il traghettatore dell’oltretomba.
Grazie all’aiuto di Vlad, Cat, Bones e Veritas, Mencheres cercherà in tutti i modi di mettere in salvo Kira, liberarsi di Radjedef e consegnarlo ad Aken; e sarà proprio il sovrano del Duat a svelargli importanti rivelazioni sulle visioni che lo ossessionano... e che potrebbero rivelarsi molto più sorprendenti di quanto lui si aspetti.



“Intenso ed emozionante. Decisamente fantastico!” Lara Adrian

“Il quinto volume della serie Night Huntress: una miscela incredibile di passione e urban fantasy rende la Frost un vero fenomeno.” Romantic Times

“Se siete fan della serie Night-Huntress di Jeaniene Frost, amerete questo romanzo.” Literary Escapism

Jeaniene Frost vive in Florida con suo marito e il loro cane. Di sé le piace dire che, nonostante non sia un vampiro, ha la pelle molto chiara, adora vestirsi di nero e dormire di giorno. Fanucci Editore ha già pubblicato La cacciatrice della notte nel 2010, La regina della notte, L’urlo della notte e L’odore della notte nel 2011. Le ombre delle notte è il quinto volume della serie Night-Huntress. I romanzi di Jeaniene Frost sono stabilmente ai vertici della classifica del New York Times.

martedì 7 febbraio 2012

Antperima: Il gioco della seduzione di Susan Elizabeth Phillip + Be My Valentine

 Care lettrici romantiche, voglio parlarvi di un romanzo che uscirà tra qualche giorno per la casa editrice Leggereditore.
Un acclamata autrice del romance arriva anche in italia. I romanzi di Susan Elizabeth Phillip sono stati tradotti in oltre 20 paesi e sono dei best seller in Germania, Spagna, USA e Francia.
Inoltre, la casa editrice ha organizzato un concorso veramente interessante, a fine articole il link per saperne di più... 

“Semplicemente sensazionale. Ogni suo romanzo è un successo.” The New York Times

“Un’autrice che spicca nel genere femminile.”Publishers Weekly

Autore: Susan Elizabeth Phillips
Titolo: Il gioco della seduzione
Editore: Leggereditore
Collana: Narrativa
Pagine: 368
Prezzo: 10,00 €
Data di uscita: 9 febbraio 2012

Trama: Cosa ci fa una donna che stravede per le scarpe, le borse di alta moda e le acconciature all'ultimo grido, al vertice di una delle aziende più prestigiose della città?
Chicago non è pronta per l’affascinante e capricciosa Phoebe Somerville, tuttavia quando il padre le consegna le redini della squadra di rugby della famiglia, tutti, lei compresa, dovranno farsene una ragione. Lei è un vero tornado, ma è possibile che una semplice donna riesca a creare un tale scompiglio in città?
Nessuno pensa che Phoebe riuscirà a risollevare le sorti della squadra, né tantomeno a far capitolare Dan Calebow, il fascinoso allenatore. Ma si sa che spesso la prima impressione è quella meno affidabile...
Lavorando fianco a fianco, i due comprenderanno che il gioco della seduzione è l'unico per cui vale la pena rischiare tutto, anche a costo di imbattersi in guai molto più seri di quanto abbiano previsto. E che forse è giunto il momento di far cadere quel velo di imperturbabile perfezione dietro il quale entrambi si nascondono.

Per la prima volta in Italia, una delle voci più esilaranti, fresche e sensuali del panorama internazionale. Prova Susan Elizabeth Phillips, non potrai più farne a meno.

Breve estratto:
La sollevò fino a stringerla tra le braccia. Per un istante i loro occhi si incontrarono e Phoebe temette che lui potesse ritrarsi come aveva già fatto, invece le sue grandi mani da atleta la strinsero più forte contro il proprio grembo. Le loro labbra si unirono, aperte e vogliose. Phoebe gli intrecciò le braccia intorno al collo e insieme sprofondarono ancora di più nel divano. Attraverso la rete, Phoebe sentiva quelle mani su tutto il suo corpo. Entrambi persero il senso di quanto precario fosse il loro equilibrio finché non rotolarono giù dal divano. Quando arrivarono sul tappeto, Dan si girò per non schiacciarla sotto il proprio peso. Anche dopo essere finiti a terra, non staccarono subito le bocche uno dall’altra. Quando alla fine Phoebe aprì gli occhi per guardare Dan sotto di sé, lui stava sorridendo. «Ti stai divertendo tanto quanto me?»
«Di più.» Lei non poté resistere e gli baciò quella piccola cicatrice sul mento.


Susan Elizabeth Phillips è una delle maestre del romanzo femminile internazionale. I suoi 20 romanzi si sono posizionati ai vertici delle classifiche USA, conquistando anche quelle di Paesi come la Germania e il Regno Unito.

La leggereditore ha organizzato un concorso piuttosto particolare. Se volete partecipare e provare a vincere un weekend per due in una città a scelta in Italia, allora cliccate sull'immagine qui sotto!