lunedì 3 settembre 2012

Recensione: Le emozioni difettose, di Laurie Halse Anderson

Cari lettori, la recensione di oggi riguarda una delle mie ultime letture. Si tratta de Le emozioni difettose di Laurie Halse Anderson, terzo romanzi dell'autrice che la casa editrice Giunti pubblica in Italia. 
Quando ho ricevuto il romanzo non mi attirava particolarmente per questo è rimasto per un po' nella "lista d'attesa". L'altro giorno mi era venuta voglia di leggerlo e avevo deciso di dargli una possibilità.
Si tratta di un romanzo autoconclusivo che parla principalmente di problemi adolescenziali. 

Autore: Laurie Halse Anderson
Titolo: Le emozioni difettose
Titolo originale: Catalyst
Editore: Giunti
Collana: Y
Prezzo: 14,50 €
Pagine: 302

Trama: Kate Malone frequenta l’ultimo anno di liceo ed è bravissima in chimica. Ha fatto domanda di ammissione all'università più importante del paese e, in attesa della lettera di risposta, corre a più non posso, di notte e di giorno. Corre per punirsi, per annullarsi, per non sentire l’ansia e la rabbia che le aggrovigliano le viscere e per fuggire da quel dolore che ha il nome di sua madre, morta molti anni prima. Quando però la casa dei vicini viene distrutta da un incendio, Kate è costretta a fermarsi per affrontare con coraggio se stessa e una realtà del tutto inaspettata.

RECENSIONE

Laurie Halse Anderson è un'autrice molto acclamata e i suoi romanzi Speak. Le parole non dette e Wintergirls hanno riscosso notevole successo. Ho sempre sentito parlare molto bene di questa autrice ma nonostante ciò Le emozioni difettose non attirava particolarmente la mia attenzione.
L'ho letto qualche settimana fa poiché, per diverse ragioni, avevo bisogno di staccare da romanzi urban fantaasy e simili e concentrarmi su qualcosa di diverso.
Da una parte Le emozioni difettose è stato molto d'aiuto anche se non sono riuscita ad apprezzarlo molto e vi spiego piano perché.


Il romanzo parla di una giovane studentessa di nome Kate Malone che si trova in un periodo assai difficile e particolare della sua vita. Kate sta per finire il liceo e sogna di essere ammessa all''università più importante del paese. La sua domanda di ammissione è stata spedita tanto tempo prima; la risposta però non arriva e la ragazza teme di non essere ammessa.
Questo peso che si porta addosso si riflette anche nella sua quotidianità. Kate è sotto pressione, è stressata e non riesce a rilassarsi. L'unico cosa che la fa stare meglio è correre di notte mentre tutti dormono. 
La sua vita viene ulteriormente sconvolta quando la casa di una sua vicina, compagna di scuola non molto amata, va a fuoco e il padre di Kate (che è un pastore) mette a disposizione di Teri Litch e la sua famiglia la propria casa.
Abituarsi alla nuova situazione non è facile per Kate anche perché brutte notizie arrivano una dopo l'altra. Kate si trova in una situazione completamente nuova e non sa come comportarsi. Nonostante tutto sembri senza speranza, la ragazza imparerà i veri valori della vita e, per la prima volta, guarderà il mondo da una prospettiva differente.
L'intento dell'autrice, credo, sia stato quello di entrare nella testa di una giovane ragazza con problemi e analizzare psicologicamente la sua vita. L'intento era interessante e poteva funzionare però qualcosa è andato un po' storto. Non dico che Le emozioni difettose sia un libro brutto, dico solo che poteva essere migliore.

La storia generale è piuttosto piatta e senza grandi colpi di scena (forse quello finale che però era intuibile già a metà libro). Nonostante l'autrice sia riuscita ad indurmi a pensare e riflettere su certi argomenti, il romanzo, come tale, non mi ha lasciato quasi niente.
Lo stile dell'autrice è semplice e immediato, forse un po' troppo anche se indirizzato a un pubblico giovanile. Penso che l'autrice abbia molto più potenziale di quanto si sia visto in questo romanzo e mi auguro che gli altri libri che ha scritto siano migliori.
Quello che manca è il coinvolgimento del lettore. Personalmente non sono riuscita né a identificarmi con i personaggi né a sentirli vicini. Ho sempre avuto la sensazione che mancasse qualcosa, e una trama solita che stia in piedi, in primis.
Kate è una ragazza giovane che attraversa un periodo difficile. Sta cercando di capire chi è veramente e quale sia la sua strada. E' insicura e ha bisogno di persone che le stiano accanto per aiutarla. A volte pensa solo a se stessa e grazie a determinati event, purtroppo spiacevoli, capirà che deve dedicarsi anche agli altri. 
Le emozioni difettose è un romanzo carino adatto ai più giovani: direi la fascia compresa fra gli 11 e 13 anni. Per i più grandi risulta solo una lettura veloce, piacevole sì, ma poco profonda. Per questo motivo lo consiglio a chi vuole una storia leggera e quasi spensierata che, nonostante tutto, mette in discussione alcuni temi importanti. Le emozioni difettose non è adatto a chi, invece, cerca una storia profonda che studi bene la psicologia dei personaggi e analizzi attentamente i pensieri di un'adolescente in crisi. 
Buona lettura!!

Nessun commento:

Posta un commento