martedì 7 febbraio 2012

Recensione "Promessi Vampiri" di Beth Fantaskey

Qualche settimana fa ho ricevuto "Promessi Vampiri" e "Promessi Vampiri - The Dark Side". Con tutte le cose che ho da leggere erano rimasti sullo scaffale. Mi era venuta una voglia matta di leggere il primo volume quindi ho abbandonato le altre letture e mi sono dedicata ai vampiri di Beth Fantaskey.

Titolo: Promessi Vampiri
Titolo originale: Jessica’s Guide to Dating on the Dark Side
Autore: Beth Fantaskey
Editore: Giunti
Collana: Y
Pagine: 507
Prezzo: 16.50 €

Trama: Un liceo, una ragazza e un vampiro irresistibile: non troppo originale come inizio per un romanzo, si potrebbe pensare Tuttavia questo libro lascia l'orda di fan di Twilight interdetta sin dall'inizio. Jessica Packwood, una semplice liceale patita di matematica, entra nel panico quando, a pochi mesi dal suo diciottesimo compleanno, un ragazzo rumeno, Lucius Vladescu, compare sulla sua soglia per informarla che lui e lei sono entrambi vampiri (appartenenti alle due più potenti e rivali famiglie) e sono promessi sposi sin dalla nascita. Come se non bastasse, i suoi genitori adottivi confermano la versione del ragazzo, ribadendo che anche i suoi veri genitori fossero, di fatto, dei vampiri. Lucius inizia un corteggiamento serrato nei confronti della sua promessa, ma dopo essere stato rifiutato più volte, rivolge le sue attenzioni verso la bellissima cheerleader della scuola. Jessica si trova così a dover lottare per riconquistare il suo principe, evitare una guerra fra vampiri e salvare l'anima del suo Lucius dalla dannazione eterna.

RECENSIONE

Ebbene sì, l'ho letto anche io. Erano mesi che volevo leggere il romanzo di Beth Fantaskey ma per ragioni sconosciute ho sempre rimandato. Il romanzo, come si intuisce dal titolo, parla di vampiri, ma non ha niente a che fare con l'opera celebre di Alessandro Manzoni. 

La protagonista è una giovane studentessa liceale di nome Jessica Parkwood. Jessica è una ragazza normale, per così dire, che non crede ai vampiri e cose sopranaturali. 
Una mattina mentre va a scuola, Jessica incontra un ragazzo dall'aspetto particolare e inquietante. Non volendoci avere a che fare decide di prendere una strada diversa e va a scuola, come aveva fatto tante altre volte. Una parola però sconvolge il suo mondo. Il ragazzo pronuncia un nome: Antanasia. 
Solo Jessica conosce quel nome antico che custodisce tanti segreti. 
Nonostante tutto Jessica è pronta a dimenticare il ragazzo che, più il tempo passa, non è nemmeno convinta di aver visto seriamente. 
Il ragazzo però si presenta nella sua scuola e Jessica si trova a seguire alcuni corsi insieme a lui. 

L'arrivo di Lucius Vladescu è un vero e proprio evento a scuola. Lucius viene dalla Romania ed è in America per un programma di studi interculturali. E' un ragazzo bello, alto, intelligente e molto arrogante. I suoi atteggiamenti sembrano quelli di un re che disdegna chi lo circonda. Abituato a uno stile di vita completamente diverso, Lucius detesta il modo di vivere degli americani, i loro modi di parlare e vestire. 
In effetti Lucius non è un ragazzo come altri, lui è l'ultimo discendente della stirpe dei Vladescu, un clan di vampiri molto potenti. Lucius però non è l'unico vampiro e il suo arrivo in America riguarda proprio il futuro di Jessica. Anche lei è una vampira, discendente della stirpe dei Dragomir, nemici giurati dei Vladescu. 
Jessica era stata adottata da bambina, ma non ha mai saputo niente della sua natura di vampira. 

Promessi vampiri è sicuramente un titolo molto azzeccato poiché i due protagonisti sono destinati a sposarsi, dato che alla nascita erano stati promessi l'uno all'altra. La loro unione dovrebbe portato la pace tra i due clan e dovrebbe finalmente sanare una guerra che dura da ormai troppo tempo. 
Lucius non ci mette molto a confessare a Jessica la sua vera natura e a spiegarle il motivo del suo arrivo. Loro due si sposeranno, i vampiri avranno la loro pace e tutti vivranno felici e contenti in eterno. Le cose non vanno come previsto. Jessica, a differenza di tante protagoniste dei romanzi urban fantasy, non crede a Lucius. Fa fatica ad accettare l'esistenza dei vampiri e, soprattutto, non accetta di essere una di loro. 
Lucius pensava che il suo fascino immortale sarebbe bastato per far innamorare Jessica, ma non è così. Nemmeno in questo caso Jessica ci crede. Non sopporta Lucius e non ha intenzione di sposarlo. 

Jessica cambierà idea? Questa domanda ci tormenta per quasi tutto il libro e solo alla fine sapremo la risposta.
Promessi vampiri è un romanzo che mi è piaciuto moltissimo. Ero partita con l'idea di trovarmi davanti al solito Young Adult, con una protagonista capricciosa, un protagonista bello allucinante e una storia piatta per niente nuova. Ebbene sì, ho cambiato l'idea. 
Certo, in questo romanzo ci sono alcuni stereotipi soliti però la storia è molto bella. Jessica è una protagonista  abbastanza ordinaria ma non noiosa e antipatica. Odio le protagoniste antipatiche e Jessica si è salvata. 
Lucius è già un altra storia. Inizialmente è molto arrogante, durante la prima lezione a scuola fa vedere chiaramente che si crede superiore agli altri e vuole essere superiore. In seguito conosceremo anche un lato diverso si lui, un lato più umano e adolescenziale. 

Il romanzo ha più di 500 pagine però non dovete preoccuparvi, il formato della Giunti è molto piccolo (io adoro quel formato mini) quindi si legge velocemente. Ovviamente contribuisce anche uno stile fluido, non troppo impegnativo ma molto piacevole. 
Beth Fantaskey non ha uno stile troppo particolare però non è nemmeno anonimo, sempre più autori, americani soprattutto, hanno lo stile piatto e poco personalizzato. In questo caso non è un problema perché Beth scrive molto bene. 

Nonostante si parli dei vampiri, la storia è molto interessante e coinvolgente. Alcune cose non mi sono piaciute del tutto, o meglio non mi hanno convinto molto. Spiego. 
Le informazioni che ci vengono date sui vampiri sono leggermente poche, nel senso che sappiamo poco di loro. Sappiamo che possono uscire anche se fuori c'è sole, sono più forti, veloci etc. Non si sa molto sul loro mondo, sui loro modi di fare e sulla loro vita in generale. Infatti, ho trovato che questa cosa sia stata solo introdotta, spero che nel secondo venga approfondita di più. 

Per Lucius è difficile conquistare Jessica. Lei non crede che i vampiri esistano, non vuole sposarsi a diciotto anni e di certo non con una persona che odia. Col tempo scoprirà che Lucius non è così odioso come sembra all'inizio e comincerà a provare veri sentimenti per lui. 
Per Lucius invece si tratta di un gioco. Non prova niente per Jessica, vuole sposarla a solo scopo di mettere fine alla guerra tra i due clan. Anche lui cambierò idea man mano che conosce la ragazza, ma si può cambiare un vampiro orgoglioso e testardo? 

Il romanzo è scritto in prima persona dal punto di vista di Jessica, eccetto alcuni capitoli che sono le lettere che Lucius manda a suo zio. Queste lettere mi sono piaciute molto perché illustrano la visione di Lucius nei confronti degli americani. Lucius tende ad essere sarcastico ed è bellissimo perché lui ha modi di fare totalmente diversi. Ma c'era da aspettarsi, lui è un vampiro e per di più un principe. 

In conclusione, consiglio assolutamente il romanzo. Se volete un bel Young Adult che valga la pena di leggere, allora prendete Promessi Vampiri. 
A me questo romanzo è piaciuto, spero piaccia anche a voi... 

Nessun commento:

Posta un commento