martedì 17 gennaio 2012

Recensione "L'urlo della notte" di Jeaniene Frost

 Cari lettori, finalmente riesco a scrivere questa recensione. Ho finito il terzo libro della fantastica Jeaniene Frost. Beh forse in questo libro un po' meno fantastica del solito :)


Autore: Jeaniene Frost
Titolo: L'urlo della notte
Editore: Fanucci
Pagine: 309
Prezzo: 12.90 €
Altro: Night Huntress #3

Trama: Dovrebbe essere il momento migliore della vita della mezza vampira Cat Crawfield: la storia d'amore con Bones, il non-morto supersexy ritrovato dopo anni di lontananza, le riserva brillanti sorprese, e finalmente con lui accanto riesce a sentirsi protetta dagli attacchi dei suoi acerrimi nemici privi di battito cardiaco. Ma i travestimenti usati dalla Mietitrice Rossa per celare ai succhiasangue che la vorrebbero morta la sua vera identità saltano sempre più spesso, mettendola in grave pericolo. Come se non bastasse, una donna del passato di Bones, potente e pericolosa, è decisa a farlo fuori una volta per tutte. Bones è finito nel mirino di una vamp vendicativa, ma ciononostante Cat è determinata a salvare il suo amato da una faida letale che coinvolge l'intero mondo dei non-morti. Le toccherà scoprire a sue spese quanto possono essere spietati i succhiasangue, anche perché i trucchi che ha imparato come agente speciale non le saranno di alcun aiuto. Per salvarsi da un destino peggiore della morte, avrà bisogno di abbracciare senza riserve il suo istinto vampiro...

RECENSIONE 

*** Attenzione piccoli spoiler per chi non ha letto i primi due volumi della serie ***

Finalmente mi sono decisa a leggere anche il terzo libro della serie che ha reso famosa Jeaniene Frost. I primi due mi erano piaciuti tantissimo e non vedevo l'ora di leggere questo terzo capitolo. 
Devo dire che la lettura è stata leggermente deludente, almeno rispetto a quello che mi aspettavo io. 

La storia riprende dove l'abbiamo lasciata nel secondo romanzo. Cat e Bones si sono sposati (anche se il matrimonio non era una cosa prevista) e, in teoria, dovrebbero essere più felici che mai. Succede però che c'è tanta tensione tra i due e le cose non vanno come speravano. 
Come se non bastasse, Cat ha seri problemi al lavoro. Lei, Mietitrice Rossa, è oggetto di attenzioni (sicuramente pericolose) da parte dei vampiri. La sua copertura salta durante varie operazioni, e Bones e gli amici di Cat credono che lei sia in pericolo. Infine per aggiungere anche la ciliegina sulla torta, una vecchia "amica" di Bones è tornata a fare visita. 

Per non rovinarvi niente mi fermo qui con la trama. 
Io amo come scrive la Frost e adoro le sue storie. Trovo che Cat e Bones siano due personaggi straordinari e ben riusciti. Purtroppo questo libro non mi ha coinvolto come i due precedenti. 
L'autrice rimane fedele a certe cose. Esempio: i personaggi sono quelli, non c'è un mutamente nei loro modi di fare, non ci sono incongruenze o cose simili. Il ritmo però è troppo lento nella prima parte del romanzo. Spesso leggevo passivamente poiché non mi coinvolgeva per niente. 
Jeaniene scrive bene però questa prima parte proprio non mi ha convinto. Il ritmo accelera nella seconda parte e le cose si fanno più interessanti lì. 

CI sono personaggi che vediamo di più, come ad esempio Mencheres che qui ha un ruolo piuttosto importante. Spade, l'amico di Bones, compare di più e devo dire che i sta molto simpatico. Invece un personaggio che detesto sempre di più è Tate, l'amico e collega di Cat, innamorato di lei. 
Ci sono anche personaggi nuovi e uno in particolare che mi è piaciuto moltissimo. Vi basta sapere che si chiama Vlad! 

In conclusione dico che un po' mi ha deluso ma nonostante ciò "L'odore della notte" è un bel romanzo. Inizialmente ero tentata di dargli un 3.5 però la fine mi ha fatto cambiare idea quindi un 4- ci sta bene. 
Spero però che il prossimo sia più interessante e movimentato di questo. 


2 commenti: