lunedì 26 dicembre 2011

Recensione: Il Domani che Verrà di John Marsden

Salve a tutti cari lettori di questo meraviglioso blog!
la gentilissima e simpaticissima Angel che ho conosciuto tramite uno scambio di libri, mi ha chiesto se mi andava di entrare a fare parte dello staff e di pubblicare le mie recensioni, non potevo che accettare e quinidi eccomi qua!
Mi presento: sono Eradil Max Alexander, ho 23 anni e abito nei pressi di modena. divoro libri praticamente da sempre, amo qualsiasi genere di romanzo ma da qualche tempo mi sono orientata sull'urban fantasy.
Ho da poco cominciato anche a scrivere 2 racconti che pubblico su EFP e che spero un giorno di riuscire anche a pubblicare per qualche casa editrice.
Ma ora torniamo a noi e alla recensione!

Titolo: Il domani che verrà.
Autore: John Marsden
Editore: Fazi
Collana: Lain
Prezzo: 14,90 €
Pagine: 250
Altro: The tomorrow series #1

Trama: Australia, contea di Wirrawee. Nella campagna vicino Melbourne la vita scorre lenta e monotona, ma otto ragazzi hanno trovato un modo di sconfiggere la noia che li assale ogni estate: una gita nella natura selvaggia del bush australiano. Macchina, bagagli, tende, provviste: è tutto pronto. La loro destinazione è Hell, un paradiso chiamato Inferno, una radura luminosa e isolata che sarà la loro casa per una settimana. Davanti al fuoco a raccontarsi storie, a scambiarsi i primi baci e leggere classici di altri tempi, i ragazzi non sanno che al ritorno la loro vita non sarà più la stessa. Le case vuote, gli animali domestici morti, un'aura di desolazione che avvolge ogni cosa. L'Australia è stata occupata da forze militari sconosciute e i civili sono scomparsi, costretti in enormi prigioni all'aperto: tra i detenuti ci sono i genitori, i fratelli e le sorelle. Sconfitte la paura e l'incertezza, l'angoscia e la fragilità, i ragazzi sceglieranno di combattere per riprendersi il proprio avvenire, sapendo che l'unica possibilità di salvezza è nelle loro mani.

RECENSIONE

A Wirrawee, una piccola cittadina dell'Australia tutto trascorre come sempre tra pascoli di pecore, capre e mucche. Ellie la nostra protagonista narra in prima persona le vicende che compongono questo primo libro della “tomorrow series” composta da 9 libri + 3 (lo spin-off “ellie series”).
Sono cominciate le vacanze di natale ed Ellie e Corrie, la sua migliore amica da sempre, decidono che quell'anno faranno qualcosa di diverso, non parteciperanno alla fiera di paese che tutti gli anni viene allestita per vendere e comprare capi di bestiame e dove mamme e nonne competono per la torta più bella. Andranno a fare campeggio in uno dei luoghi più insidiosi e misteriosi di tutta la zona, un luogo che viene chiamato inferno. Cosi dopo aver convinto a partecipare altri cinque amici partiranno all'avventura nella macchia fitta di alberi impenetrabili per una settimana. Trascorrendo le giornate dormendo pescando e scoprendosi l'un l'altro e facendo nascere nuovi sentimenti. Quando riemergeranno dal piccolo mondo che si erano creati scopriranno che la loro vita sarà cambiata per sempre. una potenza militare straniera infatti ha fatto prigionieri tutti cominciando un'invasione che porterà alla guerra.
Ellie, ed i suoi amici lotteranno per mantenere la loro liberà e cercheranno di opporsi con ogni loro energia alle difficoltà che incontreranno sulla loro strada.
Il domani che verrà è un libro scritto ben 18 anni fa che purtroppo è arrivato da noi solo quest'anno in contemporanea con l'uscita del film nelle sale cinematografiche. È una lettura leggera e semplice ma che non annoia mai, le vicende si susseguono con ritmo continuo portandoti fino all'ultima pagina senza accorgersi del tempo che è passato. Ci si immedesima facilmente nei panni dei personaggi, che smetteranno di essere adolescenti per prendere in mano il loro futuro.
In mezzo a tutto questo, non mancheranno le scene romantiche che personalmente mi hanno emozionata ma in cui avrei voluto vedere coinvolti altri personaggi. Ma questo è solo un mio commento personale.
Nel complesso questo primo libro della “Tomorrow” series è consigliato vivamente a tutti gli amanti del genere distopico e, per quelli che non ne hanno ancora letto uno è un buon romanzo da leggere per avvicinarsi a questo filone della narrativa.
A questo libro assegno il massimo punteggio, in attesa che il prossimo capitolo venga pubblicato in tempi ragionevolmente brevi.

2 commenti:

  1. Bella recensione :) ho proprio voglia di leggere questo romanzo dopo tutti i pareri positivi che ho letto!

    LagunaBlu
    http://ilghirigorodidiagonalley.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. grazie mille! questa è la mia prima recensione "uffuciale" e mi fa piacere averti invogliata a comprarlo :)

    RispondiElimina