martedì 15 novembre 2011

Anteprima: Picabo Swayne. Le storie della camera oscura di Alessandro Gatti e Manuela Salvi

Voglio parlarvi di un romanzo che promette molto bene. Uscirò il 24 novembre, per la Fanucci, il romanzo  Picabo Swayne. Le storie della camera oscura; una storia scritta a quattro mani da Alessandro Gatti e Manuela Salvi.
Trovo la trama molto curiosa ma anche il fatto che due autori italiani abbiano voluto cimentarsi nel genere distopico

Due autori affermati, con alle spalle diverse pubblicazioni con grandi editori per ragazzi, esordiscono con un romanzo distopico nella migliore tradizione della fantascienza.

Titolo: Picabo Swayne. Le storie della camera oscura
Autori:  Alessandro Gatti e Manuela Salvi
Editore: Fanucci
Collana: Teens
Prezzo: 14,00 9,90 €
Pagine: 256
Data di uscita: 24 novembre 2011


Una storia bellissima ambientata in un mondo futuro che vuole cancellare tutti i ricordi.
Una ragazzina che grazie a una macchina fotograficamagica può salvare il mondo dalla rovina.
Picabo Swayne – Le storie della camera oscura
è un romanzo che appassionerà
i lettori più giovani e commuoverà quelli adulti.

Trama: A Coldbay, città del futuro in cui il governo controlla l’esistenza dei cittadini, la quindicenne Picabo Swayne ha un segreto: una misteriosa macchina fotografica che le permette di vedere il passato. Red Bricks, detto anche ‘Quartiere Vecchio’, non è solo il cuore di Coldbay e l’unico angolo rimasto umano nella grigia città, ma anche la casa di Picabo: da quando sua madre è scomparsa misteriosamente, come molti altri adulti di Coldbay, Picabo e il suo gatto vivono soli, in mezzo agli artisti e ai ribelli contrari allo stile di vita imposto dal governo. I Quattro Reggenti al potere hanno infatti dichiarato lo stato di emergenza e isolato tutte le città per via di pericolose polveri disperse nell’aria; in nome della sicurezza nazionale, hanno anche confiscato tutti i beni ritenuti sospetti, inclusi libri, computer e tutto quello che può lasciare spazio ai ricordi.
La macchina fotografica di Picabo però ha la straordinaria capacità di immortalare il soggetto inquadrato così com’era nel passato. Esiste anche una leva per attivare la modalità ‘futuro’, ma non ha mai funzionato… Qualcuno però vorrebbe tanto mettere le mani sulla macchina di Picabo… Sarà l’inizio di una serie di scoperte sconvolgenti, che la porteranno a esplorare il sottosuolo di Coldbay, sulle tracce della madre scomparsa, con l’aiuto dei suoi amici e degli indizi ricavati dalle fotografie.

**********
ALESSANDRO GATTI è nato ad Alessandria nel 1976. Laureato in filosofia, è autore di racconti e romanzi per ragazzi. Dal 1996 al 2005 è stato redattore della rivista di narrativa Maltese Narrazioni. Per le edizioni Mondadori ha pubblicato con Pierdomenico Baccalario la serie Candy Circle, i cui diritti cinematografici sono stati acquistati dal regista Enzo D’Alò. Sempre con Baccalario ha scritto la serie I Gialli di Vicoli Voltaire, edita da Piemme.

MANUELA SALVI è nata nel 1975. Si è laureata in Grafica e Comunicazione presso l’Isia di Urbino e dal 2004 collabora con la Mondadori Ragazzi come copyeditor e traduttrice. La sua carriera di scrittrice è iniziata invece nel 2005 con l’albo illustrato Nei panni di Zaff edito dalla Fatatrac. Da allora ha scritto diversi albi con prestigiose case editrici, e altrettanti romanzi, spaziando in ogni fascia d’età, genere e argomento. I suoi libri sono stati tradotti in Francia, Spagna e Germania. Dal 2007 è al timone del portale di critica e informazione letteraria www.editoriaragazzi.com e nel 2011 ha pubblicato il manuale “Scrivere libri per ragazzi” con Dino Audino Editore.


Curiosi?? Io tantissimo!!!

Nessun commento:

Posta un commento