giovedì 10 novembre 2011

Anteprima: Moonlight di Cyn Balog

Sera!!! Oggi vi voglio parlare di u romanzo che arriverà a breve nelle librerie italiane. Si tratta di Moonlight di Cyn Balog. Di quest'autrice io ho già letto Fairy Love e non è che mi sia piaciuto più di tanto. Il finale era deludente, molto deludente. La storia carina fino ad un certo punto dopo di che invece avrei voluto lanciare il libro dalla finestra.

Moonlight è un romanzo autoconclusivo con una storia d'amore come sfondo. Si tratta di un libro di target Young Adult. Sinceramente mi piacerebbe leggerlo giusto per vedere se magari l'autrice migliora nello stile e come si evolve la storia.


Titolo originale: Starstruck
Editore: Mondadori
Autore: Cyn Balog
Collana: I Grandi
Titolo: Moonlight
Prezzo: 17.00 €
Pagine: 264
Data di uscita: 15 novembre 2011

Trama: Gwendolin vive su un’isoletta del New Jersey con la sua famiglia tutta al femminile. Aiuta la mamma a gestire una piccola panetteria, e non sa resistere al profumo di una ciambellina. Ma con i suoi chili di troppo si sente insicura e pressoché invisibile ai suoi compagni di liceo. Fino a quando Wish, il ragazzo con cui ha una relazione a distanza fatta di mail e chat, torna dalla California. Trasformato in un vero schianto! Ma come ha fatto? E come spiegare la sua strana inquietudine quando piove e i bagni di luce notturna sulla spiaggia? Secondo Chris, il nuovo aiuto della panetteria, Wish fa parte dei Luminati, una setta che domina gli elementi naturali attraverso le stelle. Gwendolin non vuole crederci, ma quando la sua isola sta per essere annientata da una tempesta senza precedenti, capisce che è il momento di affrontare Wish e il mistero che lo avvolge. Prima che tutto il suo mondo finisca in fondo al mare.

3 commenti:

  1. mah...sembra la solita minestrina riscaldata :)

    RispondiElimina
  2. In effetti si, poi avendo letto Fairy Love, e come ho detto, ad un certo punto l'ho voluto buttare dalla finestra, mi sa che aspetterò qualche recensione in giro.

    PS: Non l'ho buttato dalla finestra solo perché non era mio, era un prestito dalla biblioteca :)))

    RispondiElimina