giovedì 8 settembre 2011

Recensione: "Il bacio di mezzanotte" e "Il bacio cremisi" di Lara Adrian

Ciao a tutti amici. La recensione di oggi riguarda due romanzo. I primi due della serie La Stirpe di Mezzanotte di Lara Adrian. Ho letto i primi due romanzi qualche settimana fa ma continuavo a rimandare la recensione e una volta scritta ho aspettato (non chiedetemi perché) qualcosa tipo dieci giorni per pubblicarla. Ma meglio tardi che mai :)

Autore: Lara Adrian
Titolo: Il bacio di mezzanotte
Titolo originale: A Kiss of Midnight
Editore: Zorro/Leggereditore editore
Pagine: 383
Prezzo: 10,00 €
Altro: La Stirpe di Mezzanotte #1
Seguito da: Il bacio cremisi

Trama: Era sbagliato dare la caccia alla donna. Lucan ne era consapevole mentre, sui gradini dell'appartamento di Gabrielle Maxwell, le mostrava un distintivo da detective e un documento di identità. Non era realmente il suo: una manipolazione ipnotica aveva fatto credere alla mente di Gabrielle che lui era quello che dichiarava di essere. Un semplice trucco che lui si era abbassato a usare di rado. Tuttavia era di nuovo allo stesso punto, appena dopo mezzanotte, e metteva ulteriormente alla prova il suo già esile codice d'onore provando il chiavistello sulla porta principale. Lo trovò aperto. Sapeva che lo sarebbe stato: le aveva dato lui quel suggerimento, quando le aveva mostrato cosa gli sarebbe piaciuto fare con lei e aveva letto la risposta sorpresa ma ricettiva nei suoi teneri occhi castani. Avrebbe potuto prenderla allora. Lei lo avrebbe ospitato volentieri, ne era certo, e conoscere l'intenso piacere che avrebbero condiviso aveva quasi rappresentato la sua disfatta. Ma il primo dovere di Lucan era verso la sua Stirpe e i guerrieri che lottavano contro i Ribelli. Quella notte voleva solo un assaggio sufficiente a soddisfare la sua curiosità. Era tutto ciò che si sarebbe concesso.

La mia opinione

Il bacio di mezzanotte è il primo volume di una serie che ha conquistato migliaia di lettori in tutto il mondo. Sentivo parlare molto bene di questa autrice e così decisi finalmente di comprare il libro. 
I protagonisti di questo romanzo sono, ancora una volta, i vampiri. Un gruppo di vampiri guerrieri appartenenti alla Stirpe combatte contro i vampiri Ribelli. I Ribelli sono vampiri "cattivi" che hanno perso il controllo di loro stessi. Quando un vampiro si lascia andare troppo la Brama di sangue diventa tanto forte da renderlo Ribelle. I guerrieri della Stirpe hanno il compito di proteggere la specie e tenere un ordine tra i vampiri. 
Gabrielle Maxwell è un'umana ed è una fotografa. Una sera va in un nuovo club con gli amici e si accorge che un uomo vestito di nero e occhiali scuri la fissa, dall'altra parte del bar. Nel club alcuni ragazzi cominciano a litigare e Gabrielle decide di andare a casa. Uscita fuori vede qualcosa che non avrebbe dovuto vedere: un gruppo di Ribelli che uccidono un umano. Gabrielle scatta alcune foto che porta alla polizia, dove viene derisa e presa in giro. La polizia non la prende sul serio e lei torna a casa. 
A casa durante la notte qualcuno bussa alla porta e si presenta come un agente di polizia. L'agente Lucan Thorne è un uomo molto affascinante e inquietante allo stesso tempo. 
Una scintilla scatta tra i due e una notte di passione porterà a cambiamento molte cose...
Lucan è un guerriero, anzi il guerriero. A capo della stirpe Lucan non ha mai pensato di legarsi a una compagna e le cose con Gabrielle non si mettono bene poiché lei è una Compagna di Stirpe. Le Compagne di Stirpe sono umane che possono legarsi a un vampiro. I vampiri della Stirpe sono solo maschi quindi si ha  bisogno delle femmine. Le Compagne della Stirpe sono destinate a stare con i vampiri e bevendo loro sangue sono in grado di essere immortali.



Questo primo romanzo l'ho trovato molto carino e interessante. Un primo capitolo per una serie che promette molto bene. Essendo il primo capitolo ci sono molte cose che potevano essere migliorate o cambiate, ma nel complesso è un romanzo interessante.
La serie è stata spesso paragonata alla Confraternita del Pugnale Nero della Ward. Certo, ci siano alcune cose che si assomigliano, soprattutto in questo romanzo ma dal secondo libro la serie prende una strada propria. Le somiglianze sono sottili e non credo che la Adrian abbia dato vita a una serie clone della Ward, come alcuni sostengono. 
Lo stile è semplice e coinvolgente. Niente troppo giri di parole o discorsi noiosi. I punti di vista, scritti in terza persona, si alternano tra Gabrielle, Lucan e qualche Ribelle ogni tanto. L'unica cosa che poteva essere inserita sono altri punti di vista, che poi nel secondo romanzo sarà fatta. 
Il personaggio di Lucan è il solito vampiro guerriero forte dall'aspetto minaccioso. Un leone fuori e un cucciolo dentro. Un po stereotipato lo è ma nonostante tutto ha qualcosa che lo rende unico. 
Amo sempre di più i romanzi con le scene di lotta. Azione e dinamica, altro che storie smielate. La serie è per adulti, quindi sono presenti scene di sesso esplicite... 
Storia d'amore carina anche se l'inizio era troppo veloce. Storia in generale intrigante con tante domande inevitabili da chiedersi e che verranno svelate man mano che si legge la serie. 
L'unica cosa che non ho ben digerito è l'origine di questi vampiri. La storia degli alieni non mi ha colpito molto. 

Consiglio il romanzo ai amanti del genere Paranormal Romance. Nel complesso è un buon romanzo e un buon inizio. Ovviamente la serie ha bisogno di un miglioramento (che io a dire il vero nel secondo ho trovato)... Tre stelle e mezzo... 


Autore: Lara Adrian
Titolo: Il bacio cremisi
Titolo originale: Kiss of Crimson
Editore: Leggereditore
Pagine: 360
Prezzo: 10,00 €
Altro: La Stirpe di Mezzanotte #2
Preceduto da: Il bacio di mezzanotte
Seguito da: Il bacio perduto

Trama: Una sera, si presenta alla porta di Tess Culver uno sconosciuto, un uomo molto alto, vestito di nero, ferito da colpi di arma da fuoco. Sta perdendo molto sangue, e la donna tenta in ogni modo di salvarlo. Non sa che colui che le si è presentato con il nome di Dante in realtà è un guerriero vampiro, impegnato in una battaglia disperata, finché in un momento di intimità durante il quale tra i due si accende una passione irrefrenabile, Tess viene catapultata nel suo mondo, un luogo in perenne mutamento, fatto di ombre, dove bande di vampiri infestano la notte e seminano ovunque il terrore. Spaventato dalle visioni del terribile futuro che potrebbe attenderlo, Dante vive e combatte come se non avesse un domani davanti a sé. E Tess non è che un imprevisto del quale non aveva bisogno, anche se, quando anche i suoi fratelli si ritrovano sotto attacco, sarà costretto a proteggerla dalla stessa minaccia che incombe su di lui. Perché grazie a un solo bacio, avventato quanto irresistibile, lei è diventata parte del suo mondo sotterraneo... e lui, con il suo tocco, è capace di risvegliare nella donna capacità, desideri e brame che lei stessa non aveva idea di possedere. Legati dal sangue, Dante e Tess dovranno unire le loro forze per contrastare nemici mortali, anche quando scopriranno una passione che trascende i limiti della vita stessa.

La mia opinione

Direi decisamente migliore del primo. I protagonisti di questo libro sono Dante e Tess. 
Dante è un guerriero feroce e letale. Combatte da anni per salvare la sua specie e l'amore è l'ultimo dei suoi pensieri. Tess invece è una veterinaria che gestisce una propria clinica. 
Una sera mentre uccide i Ribelli, Dante viene ferito gravemente e si trascina fino alla clinica di Tess. Tess, che quella sera era rimasta al lavoro sino a tardi e si è addormentata lì, cerca di aiutarlo ma senza molto successo. Dante non ha intenzione di farle del male, ha solamente bisogno del sangue per guarire. Beve così il sangue di Tess e solo dopo averlo fatti si rende conto di aver fatto un errore madornale e irreparabile. Quando un vampiro beve il sangue di un'umana non succede niente ma quando beve il sangue di una Compagna della Stirpe allora sì. Tess è una compagna di Stirpe e quando un vampiro beve il sangue di una Compagna di Stirpe si lega a lei. O meglio lei si lega a lui. Tess ora appartiene, per dire così, a Dante. 
Non volendo fare altri danni, Dante le cancella la memoria e se ne va... 
Dentro di lui qualcosa comincia a cambiare e il bisogno di avere Tess accanto è più vivo che mai. Decide così di incontrarla qualche volta senza dirle della propria natura e della natura di lei. Un incontro dopo l'altro sia Dante che Tess cominciano a provare sentimenti l'un per l'altra...
Una chiacchierata dopo la'altra, uno sguardo dopo l'altro i due si renderanno conto che quel sentimento che non volevano provare, si fa strada nei loro cuori. 
Ma le minacce ci sono ovunque. Nella città gira una droga chiamata Cremisi che agli umani non fa molto effetto. Dura solamente qualche ora dopo di che tornano normali come sempre. Per i vampiri invece è letale. Cremisi porta un vampiro a diventare Ribelle e ad abbandonarsi alla Brama di Sangue...

Questo secondo capitolo, non solo è più bello ma che più dinamico e interessante. Oltre a Dante e e Tess conosciamo altri personaggi e la storia non solo si focalizza su di loro. 
Dante mi è piaciuto molto di più si Lucan e la sua storia con Tess è decisamente migliore. Ci troviamo davanti a una storia d'amore che non nasce di colpo ma nasce col tempo. 
Tutta la storia del Cremisi regala al lettore qualcosa di più che una storia d'amore tra il vampiro e l'umana. 
Azione non manca nemmeno in questo romanzo e anche il romance. L'autrice taglia le scene di sesso e sono meno esplicite rispetto al primo libro. Molto meno volgari del primo direi. 
Già nel primo romanzo si è visto che è il "cattivo". Una persona che vuole governare e avere il possesso di tutto. La ritroviamo anche qui, anche se non è ancora ben chiaro quale sia il suo vero scopo.  

Da leggere assolutamente. Se il primo vi è piaciuto allora questo lo amerete. Cinque stelle è troppo quindi do un bel quattro e mezzo. 

Nessun commento:

Posta un commento