sabato 17 settembre 2011

In libreria: La ragazza che parlava agli angeli di Joshilyn Jackson

E' uscito oggi per la casa editrice Zero91 un romanzo interessante e soprattutto diverso da quelli che leggo io generalmente.
Il titolo inganna leggermente poiché nella storia non sono presenti creature soprannaturali, come invece si potrebbe intuire dal titolo. Ma tranquilli di angeli ne riparleremo presto...

“Potente. Non si può non venirne ipnotizzati.” The Washington Post

Il modo con cui Joshilyn Jackson consegna al lettore il suo romanzo è quello di una donna i cui capelli vanno a fuoco. Con una mano batte le fiamme, mentre con l’altra scrive con un impeto irrefrenabile.

I suoi personaggi non cadono mai nel tranello della cupezza ma i loro difetti non sono meno innocui di un proiettile dentro una pistola.


Autore: Joshilyn Jackson
Titolo: La ragazza che parlava agli angeli
Editore: Zero91
Pagine: 390
Prezzo: 18,90€
Data di uscita: 17 settembre 2011

Trama: Rose Mae Lolley è dovuta fuggire dall’Alabama lasciando dietro di sé frammenti della sua infanzia e della sua adolescenza. Ha provato a dimenticare di essere stata una bambina che la madre ha abbandonato. Ha seppellito il ricordo di un padre ubriacone e violento, ha cancellato ogni traccia di un fidanzato sparito nel nulla dopo una festa.
Di quella vita, le è rimasta solo la calibro 45 di suo nonno.
Ora è una donna nuova e vive in Texas: ama il marito Thom, un uomo bello, forte e rassicurante, ma al contempo è terrorizzata dalle violenze che le infligge per colpa di un’ingiustificata gelosia. Un perverso incantesimo sembra trasformare Thom ora in Principe Azzurro, ora in orco.
Gli anni solcano quel matrimonio fatto di paura e amore, mentre il destino della donna– le vaticina un giorno una zingara leggendole i tarocchi – ha ormai raggiunto un pericoloso crocevia uccidere il marito o morire per mano dello stesso. Redenzione o martirio.



Joshilyn Jackson vive in Georgia con il marito e i due figli.
Dopo aver lavorato come attrice teatrale e insegnante, è diventata scrittrice a tempo pieno sull’onda dei primi successi in libreria, The Girl Who Stopped Swimming e Gods in Alabama.

Nessun commento:

Posta un commento