mercoledì 24 agosto 2011

Recensione: La cacciatrice della notte di Jeaniene Frost

Titolo: La cacciatrice della notte
Titolo originale: Halfway to the Grave
Autore: Jeaniene Frost
Editore: Fanucci
Pagine: 350
Prezzo: 12,90€
Altro: Night Huntress #1
Seguito da: La regina della notte

Trama: Catherine Crawfield, metà donna e metà vampiro, è a caccia di non morti. Sta cercando suo padre, che è uno di loro, e non si fermerà finché non lo avrà trovato, perché deve vendicarsi dell'uomo che ha rovinato la vita di sua madre. Ma finisce in una trappola e viene catturata da Bones, un vampiro mercenario, con il quale si troverà costretta a stringere un'alleanza che potrebbe avere conseguenze devastanti. In cambio dell'aiuto a trovare suo padre, Cat accetta di lasciarsi allenare da quell'affascinante cacciatore della notte, fin quando i suoi riflessi non saranno diventati scattanti e taglienti quanto gli artigli di lui. Già sconvolta dal fatto di non essere stata divorata subito da Bones, Cat comincia a domandarsi se esistano anche vampiri buoni. Ma prima di potersi rallegrare degli ottimi effetti dell'addestramento come cacciatrice di demoni, si troverà alle calcagna una banda di assassini. Catherine dovrà scegliere da che parte stare... e la tentazione di cedere a Bones si farà sempre più forte.


Recensione

Cat, la cacciatrice di vampiri sexy e bellissima, vi pianterà un paletto nel cuore in meno di un secondo.



Lo so cosa state per dire: ancora vampiri? EEh già ancora vampiri. Diciamo che le prossime tre recensione saranno sui vampiri…Ok di vampiri in giro ce ne sono tanti ma i vampiri di Jeanine Frost sono assolutamente indimenticabili.


La protagonista del romanzo si chiama Catherine Crawfield ed è una cacciatrice di vampiri. Lei stessa è per metà vampira. Sua madre infatti fu violentata da un vampiro e nacque Catherine. Catherine ha sempre odiato i vampiri, ma più di tutto è stata la madre a farle odiare le creature non morte.
Cosi, Catherine ha imparato come proteggersi da loro e ha cominciato a uccidere i vampiri per conto suo. Una sera mentre fa il solito giro di routine per i bar, dove in effetti cerca di sedurre i vampiri per poi ucciderli, incontra un affascinante e irresistibile vampiro.Bones è un vampiro molto forte e Cat non è in grado di ucciderlo.
Bones porta Cat a casa sua, si se una grotta si può chiamare casa, e decide di fare un patto con lei. Lui le risparmierà la vita se lei gli aiuta con la caccia ai vampiri.
Bones infatti è un sicario che uccide quelli della sua specie a pagamento. Da anni ormai cerca di ammazzare un vampiro molto potente che semina terrore sia nella razza dei vampiri che quella umana, ma non è mai riuscito a trovarlo.
Cat accetta consapevole del fatto che un patto con un vampiro e come un patto con il diavolo.

Bones vuole preparare Cat e iniziano a fare un duro allenamento. Durante queste settimane di allenamento, Cat non solo diventerà più forte. Si renderà conto delle sue capacità. Si spingerà al limite e si avvicinerà pericolosamente a Bones.
Cat capirà che non tutti i vampiri sono malgavi come credeva lei. Si troverà a combattere una nuova guerra, non più quella personale bensì una guerra che salverà la vita di molte persone.

Dopo aver letto il romanzo mi sono chiesta: perché ho aspettato così tanto a leggerlo? Questo romanzo è assolutamente fantastico.
Il romanzo è scritto in prima persona dal punto di vista di Cat. Scritto molto bene con un linguaggio fluido e divertente. Non appesantisce e va al dunque, nel senso che non ci sono tanti giri di parole eccetera.
La struttura del romanzo è ben fatta e si mantiene sullo stesso livello dall’inizio alla fine. Quello che ho gradito di meno è stato il finale che ovviamente allude a un sequel. Quindi essendo una saga il finale è più che appropriato, anche se non di certo quel finale che ci aspettavamo noi.
L’ambientazione ben fatta e la storia dei vampiri regge molto bene. Inoltre la storia nel suo complesso è molto credibile, quindi un ulteriore punto di forza.

I personaggi sono molto interessanti. Mi sono affezionata molto a Cat nonostante a volte mi abbia fatto andare fuori di testa. Lei è comunque un personaggio molto bello.
Bones, il vampiro affascinante, mi è piaciuto tantissimo. Ha un carattere singolare e mi ha fatto morire dalle risate.
Il libro di per se è molto divertente. L’autrice inserisce delle frasi o scene che fanno ridere e allentano la tensione che si crea. La mia parte preferita è quando Cat e Bones si allenano, ma non a combattere. Lei è abbastanza timida quindi Bones con discorsi osceni cerca ad abituarla a quello che un vampiro le potrebbe dire mentre cerca di conquistarlo.
Non mancano di certo romance e l’azione. Nel corso del libro ci sono più scene di combattimento scritte veramente bene. La parte del romance è presente, anche se in quantità minore ma c’è.

Consiglio assolutamente questo romanzo. Una storia bella che affascina e incanta. Vampiri che bruciano al sole e bevono il sangue direttamente dalla vena del collo. Cacciatrici deliziose e vampiri pericolosi.
Quattro stelle e mezzo, e non vedo l’ora di proseguire con il secondo…

Nessun commento:

Posta un commento