mercoledì 27 luglio 2011

Recensione: Il profumo del sangue di Nalini Singh

Il profumo del sangue, un  urban fantasy sugli angeli, stravolgerà tutta la realtà che fino ad ora avete creduto di conoscere. Ecco qui la mia recensione di questo romanzo che ho letto in poco tempo, e non perché avevo fretta, ma bensì perché non riuscivo a smettere di leggere. Resterete incollati a queste  pagine fino all’ultima, finchè non scoprirete tutto quello che volete  sapere.
 
Titolo: Il profumo del sangue
Autore: Nalini Singh
Prezzo: 18,60 €
Editore: Nord
Pagine: 400


Trama:  Cento anni di schiavitù in cambio della vita eterna: questo è il patto che viene stipulato tra un uomo che vuole diventare vampiro e l’angelo che decide di Crearlo. In apparenza è un accordo molto vantaggioso, ma spesso non viene rispettato e, in caso un vampiro fugga prima del termine, è compito dei Cacciatori rintracciarlo e restituirlo al suo padrone. A New York, nessuno svolge questo lavoro meglio di Ellie, perché lei possiede la capacità innata di «fiutare» la brama di sangue. Ed è proprio grazie al suo straordinario dono che viene scelta da Raphael, l’arcangelo della città, per un incarico delicatissimo: neutralizzare Uram, un arcangelo che si è trasformato in un efferato assassino. Ellie non può rifiutare, anche se si tratta di una missione suicida: nessun umano, infatti, può sconfiggere Uram, e, nella remota eventualità in cui riuscisse a sopravvivere, la punizione per aver fallito sarebbe peggiore della morte. Su una cosa è tuttavia irremovibile: non accetterà mai la proposta di Raphael di diventare la sua nuova amante. Ma ben presto Ellie scoprirà che non si può resistere al fascino di un immortale…

Recensione


Dimenticate tutto quello che pensavate di sapere sugli Angeli, sul fatto che sono le creature del bene, della luce, di Dio, perché in questo romanzo sono gli Arcangeli stessi, che fanno parte di una potente organizzazione chiamata Quadro dei Dieci, che governano il mondo. Loro sono creature pericolose e spietate, ma anche bellissime ed affascinanti allo stesso tempo, ma soprattutto sono Immortali. Il romanzo presenta una scala gerarchica molto precisa, al di sotto di questi ultimi infatti ci sono delle altre creature immortali, i Vampiri.  Sono gli Angeli stessi che Creano i Vampiri, e questi in cambio devono essere schiavi dei loro padroni per cento anni. Questo è il prezzo della vita eterna, ma quando qualcuno decide di rompere il patto prima del previsto allora entrano in gioco i Cacciatori.


Il romanzo è una storia appassionante e coinvolgente che racconta le vicende della protagonista che accetta un incarico al quanto particolare ed unico,  che quasi sicuramente la porterà alla morte. Elena Deveraux infatti è la miglior Cacciatrice di tutta New York, che viene chiamata al rapporto dall’Arcangelo più bello e pericoloso di tutti, Raphael. Questo infatti le propone un’offerta che la nostra protagonista non potrà rifiutare. Elena è una bionda 28enne che lavora per la Corporazione, l’agenzia che istruisce tutti i Cacciatori. Lei è forte, determinata, indipendente, testarda e soprattutto fa e dice sempre quello che le passa per la testa, cosa che spesso la porta ad un passo dalla sua morte. Ellie è una Cacciatrice nata ed è proprio questo il motivo del suo oscuro e brutale passato, che non viene del tutto svelato neanche alla fine del romanzo stesso. Lei infatti ha un dono particolare, il suo olfatto è cento volte più forte di ogni altro essere umano sulla terra e quello che il suo senso migliore riesce a percepire è proprio il profumo del sangue. L’incarico che Raphael le propone però va ben oltre le sue capacità, o almeno questo è quello che lei crede.
 
Quello a cui Elena dovrà dare la caccia però, non è un semplice Vampiro che non ha mantenuto la parola data, ma bensì un Arcangelo, di nome Uram, che da tempo ormai ha perso ogni controllo e che in poco tempo può uccidere migliaia di vite innocenti senza alcuno scrupolo. La sua forza di volontà e qualcosa che inizia a succedere tra lei e lo spietato Raphael la porterà ad uno scontro inevitabile che avrà molte conseguenze. Sara, la sua migliore amica, non che la direttrice della stessa Corporazione, cercherà di esserle utile più possibile. Lei insieme a Random sono la sua unica famiglia, poiché con la sua vera famiglia ha un passato difficile e oscuro. Sarà il loro aiuto sufficiente per aiutare la piccola Cacciatrice? Le parole che si ripeteranno per tutto il romanzo ogni volta che i ricordi assalgono Elena sono:  Drip… Drip… Drip… Vieni qui piccola cacciatrice. Assaggia.  Una frase che avrà un senso, o il suo vero significato non verrà mai celato? Questo lo saprete solo leggendo…  Le vicende prenderanno una piega decisamente drastica dopo l’affronto diretto con Uram e il finale, di cui non svelerò assolutamente nulla, è  sicuramente a mio parere fantastico e degno di stupore.

Io ho trovato questo romanzo sicuramente appassionate ed intrigante, le vicende tra Elena e Raphael catturano sin dall’inizio e vedere come si evolvono le vicende tra i due è davvero divertente. La scrittrice ha sicuramente colto nel segno con due caratteri forti ed opposti come i loro, ma non lo sono da meno i personaggi secondari che alla fine del romanzo appaiono chiari e molto ben costruiti. I collaboratori di Raphael come Dmitri e Illium, due magnifiche creature spietate e irresitibili,  sono degni di essere ricordati, come lo sono  Sara e Random, amici fidati di Elena. Il romanzo è molto scorrevole, non ci sono parti noiose e i personaggi sono davvero pensati con molta cura, precisione e perfezione.  L’intreccio della storia non è complicato di per sé, ma viene reso interessante dal “cambiamento”, se così si può chiamare del personaggio di Raphael, che forse tutti sperano di vedere, prima o poi… Ma alla fine di tutto rimarrà qualcosa in sospeso o tutti i misteri saranno svelati? A questa domanda lascio rispondere ai lettori che avranno il piacere di leggere questo stupendo libro.
  
Il mio voto è sicuramente un 4.5, anche perchè non vorrei sbilanciarmi troppo, ma lascio questo piacere a voi... 




3 commenti:

  1. ragazzi, la cosa positiva che più mi è balzata agli occhi è che la protagonista ha un'età giusta...dai, a me hanno stancato tutte quelle neomaggiorenni :D

    bella recensione, Summer! :)

    RispondiElimina
  2. Concordo pienamente con te Baylis... E sono felice che ti sia piaciuta la recensione, anche perch la prima non si scorda mai no??? Hahahaha... :)

    RispondiElimina
  3. sisi...ma poi farai esperienza e allora diventerò più esigente come lettrice!!

    Scherzo ovviamente ihih

    RispondiElimina