mercoledì 6 luglio 2011

Anteprima: La signorina cuorinfranti di Daniele Vecchiotti

Il coro delle donne che si danno il turno nei vari angoli della Farm è una polifonia di storie diverse ma tutte uguali fra loro. Un catalogo completo di insoddisfazioni, delusioni, frustrazioni, incomprensioni, tensioni e altre miserie portate in superficie e messe sotto forma di irrigidimento muscolare, dermatite da stress, ansia di invecchiare, attacchi di panico da prime rughe, terrore di guardare ancora dentro lo specchio e vedersi di fronte un magro nulla con dieci chili di troppo sulla vita.
Il romanzo La signorina cuorinfranti esce il 15 luglio, pubblicato dalla casa editrice Zero91. Il libro mi ha colpito subito per via della trama molto particolare e soprattutto diversa. Ecco quindi un altro libro da aggiungere alla Wishlist!! 

Autore: Daniele Vecchiotti
Titolo: La signorina cuorinfranti 
Editore: Zero91
Pagine:  272
Prezzo:  17.00€
Data di uscita: 15 luglio 2011

Trama: Carlotta Cuticolo pesa novantadue chili, ha i baffetti sotto il naso ed è senza dubbio una donna poco attraente. Nonostante ciò, dirige il centro estetico più chic della città. Mescola alghe vitalizzanti per ridurre la cellulite, esegue massaggi a base di fanghi e olii essenziali, studia trattamenti specifici per le ricche e capricciose signore frequentatrici della Beauty Farm Centamore. 
Ma, soprattutto, tra un massaggio ayurvedico e una sessione di acido glicolico, sta ad ascoltarle mentre raccontano l’insoddisfazione, l’insicurezza, la noia. Le vede accanirsi nella lotta contro il tempo che passa, cerca di rasserenarle durante vere e proprie sedute di cosmesi psicanalitica. E non prova per loro la minima invidia. Tanto lo sa bene, che una volta spente le saune e chiuse le saracinesche, William Centamore, il giovane e rampante proprietario del Centro Benessere, la aspetta in Direzione per fare di lei la femmina più desiderata e desiderabile.
 Lasciatasi alle spalle un triste matrimonio in cui l’affetto era ridotto a grigia contabilità, Carlotta segue il consiglio stampato a caratteri cubitali sui depliant della Farm e prende il vizio di volersi bene: si butta dunque in una nuova, idratatissima esistenza nella quale, una volta lavate via dal viso tutte le maschere, a vincere è sempre la sensuale, seducente onestà dell’imperfezione. 

Che ne dite??? A me sembra molto interessate!!! 

Nessun commento:

Posta un commento