venerdì 13 maggio 2011

Amailija di Romina Casagrande

Oggi vi presento un libro uscito ieri nelle librerie. Ieri dopo tutti questi mesi ho potuto dire FINALMENTE!!! Aspettavo questo libro da agosto dell'anno scorso. Oggi l'ho anche ordinato in libreria e hanno detto che arriva tra tre-quattro settimane, il che significa esattamente il doppio perché quando ordino io i libri sono sempre in ritardo.... 
Comunque cosa mi ha colpito così tanto di questo libro? Prima di tutto la magnifica copertina. Adoro i colori scelti, assolutamente adorabile. La seconda cosa, ovviamente l'affascinante trama piena di mistero....


Avete sacrificato tutto in nome del vostro impossibile amore. Con la vostra arroganza avete provocato solo morte e sofferenza. Vi avevo avvertita, Margareth. E non avete voluto ascoltare. Ve lo prometto. Non ci sarà più pace per voi. Come non ce ne sarà mai più per me.


Autore: Romina Casagrande
Titolo: Amailija
Editore: Alacran edizioni 
Collana: Lilith
Pubblicazione: 12 maggio 2011
Pagine: 220
Prezzo: 16,00 €

Trama: Anno 1342. Il patriarca di Aquileia lancia un terribile anatema su tutte le terre di Margareth, ultima Signora del Tirolo. Calamità e sciagure sconvolgono il paese e sollevano l’odio del popolo contro di lei, chiamata da tutti strega. Ma cosa si nasconde davvero dietro la maledizione della principessa triste, di cui nessuno conosce il volto? E soprattutto cosa la lega, quasi sette secoli più tardi, al destino di Alice, guida giovane e inesperta nel suo antico castello? Segni inquietanti si susseguono tra passato e presente, facendo ripiombare il suo mondo nei secoli bui di un Medioevo di amori impossibili, scomuniche papali e cupe superstizioni, fino a costringerla ad una scelta molto più grande di lei. Ad aiutarla ci saranno la sua strana famiglia, la svampita sorella Vera, i nonni bizzarri, gli amici Matt e Melanie ed un affascinante conte che sembra amarla dalla prima sera che l’ha incontrata, salvandola da un incidente in macchina. ….ma, appunto…nulla è come appare.

Nessun commento:

Posta un commento